Scandone campione d'inverno: lupi vincenti anche a Trento

Finale di 83-94. Lupi primi al termine del girone d'andata

scandone campione d inverno lupi vincenti anche a trento
Avellino.  

La Sidigas Avellino vince la quarta gara consecutiva in campionato, la quinta inserendo nell'elenco anche il blitz firmato ad Ostenda in Champions. I lupi superano anche la Dolomiti Energia Trento, in campo esterno, con il risultato di 83-94 e chiudono il girone d'andata da campioni d'inverno. Riconoscimento sì effimero, ma mai raggiunto prima dalla Scandone nella sua storia in massima serie. Avellino si presenterà alla Coppa Italia di Firenze (15-18 febbraio) da prima forza italiana. Dopo un avvio promettente (17-24 al 10'), i ragazzi di coach Sacripanti subiscono le soluzioni e la forza del gruppo di coach Buscaglia e si ritrovano sotto al 30' di 5 (74-69). Poi, ecco un ultimo quarto da 25-9 biancoverde: 13 punti per Rich, 5 e 4 punti per Scrubb e N'Diaye decisivi nel contesto gara degli irpini che rafforzano il primato e chiudono da primi al giro di boa. 

Siamo molto contenti di aver chiuso il girone d’andata da primi in classifica. - queste le parole di coach Sacripanti nel post-gara - E' un bellissimo riconoscimento sia per noi che per i nostri tifosi, che premia ciò che di importante abbiamo fatto fino ad ora. Eravamo leggermente stanchi dopo la trasferta di Ostenda, per cui vincere in questo modo, fuori casa, con il fattore fisico che incide moltissimo, ha ancora più valore; sono inoltre contento di essere riuscito a ruotare tutti e 10 i nostri uomini, gestendo il minutaggio di ciascuno di loro. Trento è una squadra fortissima fisicamente, che ha lottato fino alla fine: eravamo abbastanza ottimisti all’intervallo, perché eravamo sotto di 1 dopo aver perso tanti palloni a causa della pressione di Trento, che ci ha portato a regalare una decina di punti in contropiede. Nel terzo quarto la nostra prestazione offensiva è stata decisamente migliorata, ma soprattutto abbiamo incrementato l’attenzione in difesa: credo che la cosa essenziale sia stata proprio la difesa, dal momento che, a partire dal terzo quarto in poi, non abbiamo più concesso facili 1 vs 1, contropiedi e rimbalzi offensivi”.

Dolomiti Energia Trentino - Sidigas Avellino 83-94 (17-24, 49-48; 74-69)
Trentino: Franke ne, Sutton 27 (10/14, 1/2), Silins (0/1), Czumbel M. ne, Forray 5 (0/1, 1/2), Conti ne, Flaccadori 9 (4/8, 0/3), Gutiérrez 7 (2/9, 0/2), Gomes 11 (1/2, 2/5), Hogue 13 (3/4), Lechthaler (0/1), Shields 11 (4/8). Coach Buscaglia.
Avellino: Zerini (0/1 da 3), Wells (0/1 da 3), Fitipaldo 2 (0/1, 0/3), Esposito ne, Leunen 8 (0/1, 2/4), Scrubb 22 (4/5, 4/4), Filloy 18 (5/7, 2/4), D’Ercole, Rich 33 (7/11, 4/6), Fesenko 1 (0/2), Ndiaye 10 (5/5), Parlato ne. Coach Sacripanti.
Arbitri: Paternicò, Biggi, Boninsegna.
Note - Tiri da 2: Trentino 24/48, Avellino 21/32. Tiri da 3: Trentino 4/14, Avellino 12/23. Tiri liberi: Trentino 23/30, Avellino 16/19. Rimbalzi: Trentino 29 (Hogue 6), Avellino 32 (3 giocatori con 5). Assist: Trentino 8 (Forray 3), Avellino 14 (3 giocatori con 3). Recuperi: Trentino 12 (Flaccadori e Gutiérrez 3), Avellino 4 (4 giocatori con 1).

Redazione Sport