Siamo tornati: l'urlo dell'Italbasket, di Filloy e Maffezzoli

Gli azzurri parteciperanno al Mondiale 2019, in programma in Cina dal 31 agosto al 15 settembre

siamo tornati l urlo dell italbasket di filloy e maffezzoli
Avellino.  

La Nazionale Italiana di Pallacanestro si è qualificata al Mondiale Cinese del 2019. Decisivo il successo ottenuto dagli azzurri del c.t. Meo Sacchetti, ieri sera, a Masnago, contro l'Ungheria con il risultato di 75-41. Ritorno nella FIBA World Cup dopo 13 anni per l'Italbasket (ultima partecipazione nel 2006 in Giappone). Grande soddisfazione anche per il play/guardia della Sidigas Avellino, Ariel Filloy, elemento di spicco del gruppo. Sulla pagina ufficiale Facebook, il nativo di Cordoba, ha pubblicato la foto delle celebrazioni per il traguardo conseguito con la didascalia "Siamo tornati", claim del ritorno dell'Italia al Mondiale. "È stato un passo importante ma ancora più importante sarà in Cina. - ha affermato il presidente della FIP, Gianni Petrucci - Un grande grazie a tutti i giocatori e allo staff tecnico. E grazie anche ai presidenti delle società per la collaborazione, non ultima Milano”. 

“Ringrazio tutti i giocatori che si sono alternati in queste qualificazioni". Questo, invece, il commento del commissario tecnico, Meo Sacchetti, che vive una fase splendida in carriera. Appena domenica scorsa, ha conquistato con la Vanoli Cremona la terza Coppa Italia in carriera. Ieri sera ha aggiunto la conquista del pass per i Mondiali: "È bello stare in questo gruppo e si vede anche da fuori. Abbiamo fatto qualcosa di storico ma non abbiamo vinto nulla. Il movimento ne aveva bisogno e ora vogliamo continuare il lavoro in Cina”. Nello staff del coach della Vanoli c'è l'assistant della Sidigas, Massimo Maffezzoli.

Lunedì il secondo appuntamento della finestra di qualificazione per l'Italia che sarà di scena a Klaipeda per sfidare la Lituania. Entrambe le formazioni scenderanno in campo con l'accesso al Mondiale già strappato. Subito dopo, Filloy tornerà a disposizione di coach Nenad Vucinic, al pari di Ojars Silins, impegnato con la sua Lettonia.

FIBA European Qualifiers (Enerxenia ArenaMasnago, Varese)
Italia-Ungheria 75-41
Parziali: 15-9, 19-6, 18-18, 23-8
Italia: L. Vitali 4, Della Valle 15, A. Gentile 9, Brooks 5, Biligha 8, Abass 8, Aradori 11, A. Cinciarini 2, Ricci 6, Pascolo 4, Filloy 3, Flaccadori. All. Sacchetti.
Ungheria: Varadi, Benke 14, Vojvoda 15, Eilingsfeld 4, Keller 1, Jones 2, Ferencz 3, Perl 2, Juhos, Filipovity, Rujak, Somogyi. All. Ivkovic.
Arbitri: Conde (ESP), Calatrava (ESP), Straube (GER)