Padre Robert da Mussolini, LeU: "Grave, ora provvedimenti"

"Bisogna anche tramandare la memoria: il fascismo pagina drammatica della storia d'Italia"

padre robert da mussolini leu grave ora provvedimenti
Benevento.  

Ha suscitato scalpore la segnalazione dei Cinque Stelle della gita a Predappio, con saluto alla tomba del Duce e assistenza ai reduci della Repubblica di Salò, a cui avrebbe partecipato, secondo il programma, anche un parroco sannita: padre Robert di San Giovanni di Ceppaloni. 
I portavoce in consiglio comunale del Movimento Cinque Stelle avevano chiesto un interessamento dell'arcivescovo metropolita di Benevento, Felice Accrocca, riguardo l'opportunità che un rappresentate della chiesa sannita partecipi ad una manifestazione nostalgica del fascismo.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              Sul caso si sono espressi anche i componenti di Liberi e Uguali nel Sannio, con Simone Razzano, Gianluca Aceto, Federica De Nigris e Gianni Russo che in una nota hanno giudicato inopportuna la presenza di padre Robert, chidendo che vengano presi provvedimenti sul caso: "“Riteniamo che un parroco abbia anche il compito, tra gli altri, di tramandare la memoria. Affrontare con disinvoltura una delle pagine più drammatiche della storia d'Italia è davvero grave e irrispettoso.                                                                                                         

Condanniamo duramente la scelta irridente di far visita alla casa di un dittatore autoritario e sanguinario. Se poi il parroco crede che si possa scherzare su tutto, crediamo che la Diocesi dovrebbe prendere (seri) provvedimenti nei suoi confronti".