"Poca acqua e neppure potabile" furia del sindaco di Reino

"Dall'alluvione del 2015 portata idrica bassissima e acqua di pessima qualità"

poca acqua e neppure potabile furia del sindaco di reino
Reino.  

Poca acqua e di pessima qualità, questa la nota di protesta inviata dal primo cittadino di Reino, paese fortorino, Antonio Calzone alla dirigenza dell'Alto Calore.
Il sindaco nella nota inviata all'Alto Calore, alla Prefettura, e al Coordinamento sistemi integrati difesa suolo e bonifica, spiega che in più occasioni, in particolare dopo i disastrosi eventi dell'alluvione del 2015, ha interessato le istituzioni riguardo la carenza idrica e la cattiva qualità delle acque erogate sul suolo comunale.
Carenze idriche e non potabilità delle acque secondo il sindaco “Dovute principalmente, se non esclusivamente, alla fatiscenza delle condotte principali di adduzione alla rete idrica comunale”.
Una situazione che, spiega Calzone, si è progressivamente aggravata all'indomani degli eventi alluvionali dell'ottobre 2015, ma di fronte alla quale “Alto Calore servizi, nonostante continue rassicurazioni, non ha effettuato nessun intervento al fine se non di risolvere almeno di mitigare la gravità del problema”.
Neppure le ultime e intense piogge hanno migliorato la carenza idrica: “Cosa – scrive Calzone – che lascia immaginare cosa potrà succedere durante la prossima estate”.
Per questo il primo cittadino di Reino: “Invito Alto Calore, Prefettura e Uod Coordinamento sistemi integrati difesa suolo e bonifica ad adottare ogni utile ed efficace provvedimento tale da risolvere o a mitigare la carenza idrica e la non potabilità delle acque, a tutela della pubblica e privata incolumità”.