Polizia locale al fianco dei cittadini per garantire sicurezza

FOTO | A Benevento la festa regionale con l'ex procuratore antimafia Franco Roberti

polizia locale al fianco dei cittadini per garantire sicurezza
Benevento.  

“La Polizia Locale che io definisco di prossimità è fondamentale per la tenuta delle istituzioni nel territorio, non solo per rispetto della legge ma anche per stare al fianco dei cittadini”. Così l'ex procuratore nazionale antimafia, oggi assessore regionale alla Sicurezza che questa mattina è arrivato a Benevento per partecipare alla cerimonia alla Festa regionale di San Sebastiano, Santo

Patrono della Polizia Locale. Presenti numerosi cComuni della Campania con gli agenti della polizia locale dei cinque capoluoghi di provincia e di tantissimi comuni. Ad accogliere gli ospiti, nel Duomo dove l'arcivescovo Accrocca ha celebrato la messa, è stato il comandante della polizia locale di Benevento, Giovanni Fantasia. “Sono emozionato. Concludo la mia carriera con questa splendida festa di San Sebastiano con gli agenti arrivati da tutta la regione, ha commentato Fantasia che ha anche messo l'accento sulla cronica carenza di vigili in città: “Nel 77 eravamo 80 persone ora ne siamo 48, quasi dimezzati”.

Oltre al sindaco Clemente Mastella e alle senatrici Sandra Lonardo (Fi) e Danila De Lucia (Movimento 5 Stelle), alla cerimonia hanno partecipato sindaci ed amministratori campani, il prefetto di Benevento, Francesco Cappetta e i vertici delle forze dell'ordine.

L'ex procuratore antimafia Franco Roberti ha parlato dell'importanza del ruolo della Polizia locale: “io la definisco polizia di prossimità, perchè quotidianamente è al servizio dei cittadini e a protezione dei più deboli. Essere qui – ha rimarcato l'assessore della giunta De Luca – serve anche per festeggiare la prima Scuola regionale di Polizia locale è un segno di grande attenzione da parte della Regione alla formazione della Polizia locale che è essenziale per la tenuta dello Stato di diritto. La polizia locale – ha concluso Roberti - deve integrare e stare al fianco delle altre forze dell'ordine, ma ancora di più deve stare al fianco dei cittadini che hanno bisogno di percepire la sicurezza e la protezione dello Stato”.

Al termine della messa, tutti gli ospiti hanno raggiunto l’Auditorium del complesso di San Vittorino dove sono intervenute le autorità e sono state conferite le onorificenze agli operatori che si sono distinti per esemplari atti di coraggio, abnegazione e senso del dovere.