Ugs contro atto aziendale Asl: "Quarta proposta, sballata"

Confintesa contro la proposta del management

ugs contro atto aziendale asl quarta proposta sballata
Benevento.  

Anche Ugs Confintesa Medici si scaglia contro i vertici Asl, dopo la proposta di Atto Aziendale: "Qualche giorno fa e' stata trasmessa dal DG della Asl di Benevento l'ennesima PROPOSTA DI ATTO AZIENDALE: in quattro anni di gestione (Dicembre 2015 - Settembre 2019) ha presentato tre proposte di Atto Aziendale (delibere ASL n. 324/2016, n. 211/2017, n. 210/2018), che i competenti organi di controllo regionale hanno sempre e regolarmente censurato con atti prescrittivi. E ora la quarta !
Sballata anche questa.

Alla faccia delle prescrizioni nazionali e all'Atto di Indirizzo regionale (DCA n.18/2013) sono state pianificate 27 UOC (cinque in più) e 33 UOS (quattro in più), calcolate erroneamente, su una popolazione totale di 294.371 residenti (mentre i dati ISTAT riportano 283.000).
Le “Tecnostrutture direzionali” di cui all’art. 12 dell’Atto aziendale (Unità Operative Complesse “Prevenzione e Protezione”, ”Affari Interni e Pianificazione Direzionale”, “Programmazione e Controllo di Gestione”) afferiscono direttamente alla Direzione Strategica (composta dai Direttori Generale, Sanitario e Amministrativo) contrariamente a quanto dispone l’art. 4 c.4 del d. Lgs n.165/2001 che fa divieto di “istituire uffici di diretta collaborazione, posti alle dirette dipendenze dell’organo di vertice dell’ente"

All'Art. 15 “Strutture Centrali Sanitarie”, punto 15.1 “UOC Programmazione e Coordinamento Attività Assistenziali”, è individuata una UOS Cure Primarie, senza alcuna connessione con il “Dipartimento dell’Assistenza Primaria”, cosi' come i Distretti Sanitari vengono amputati , con soltanto due UO semplici -oltre la Uoc Direzione Distrettuale- che accorpano senza alcuna logica funzioni operative realmente complesse e diversificate tra di loro (Assistenza Sanitaria di base, Materno Infantile, Assistenza Anziani, Medicina Legale, Riabilitazione, ecc…), penalizzando gravemente servizi strategici per la popolazione.

Di contro, le Aree Centrali Generale, Sanitaria e Amministrativa presentano una rilevante pleonastica pletora di strutture complesse, palesemente sopravvalutate in rapporto alla loro modestissima complessità organizzativa"