"Riconoscimento professionale per operatori socio sanitari"

La richiesta del Sindacato italiano lavoratori confederati (Silc)

riconoscimento professionale per operatori socio sanitari
Benevento.  

Il Silc, il sindacato italiano lavoratori confederati chiede ad Enti ed istituzioni “una attenta valutazione per avviare un adeguato processo di valorizzazione degli Operatori Socio Sanitari.

E' ora di dare ai 300.000 Oss – rimarca il segretario generale Giovanni Tommaselli - presenti sul territorio nazionale la giusta collocazione nell'ambito delle professioni sanitarie”.

Il Silc ricorda: “La figura dell'Operatore Socio Sanitario è stata individuata disciplinata con l'accordo del Ministro della Sanità e le Regioni e Province autonome nel febbraio del 2001, da allora e' sempre al fianco di medici e infermieri, con tutte quelle attivita' rivolte al soddisfacimento dei bisogni del malato e coinvolto nei processi di organizzazione delle procedure assistenziali. Per tanto si ritene opportuno dare seguito a quanto previsto dall’ art. 5 della L. 3/2018 , la quale prevede che sono compresi nell’area professionale di cui al presente articolo i preesistenti profili professionali di operatore socio sanitari”.