Vaccini antinfluenzali, lo scelgono il doppio delle persone

Oggi chiusura della campagna promossa dall'Asl di Benevento. Il bilancio del direttore generale

Benevento.  

“Nel Sannio si sono vaccinate quattromila persone, di cui più della metà per la prima volta. Davvero un grande risultato”. E' soddisfatto il direttore generale dell'Asl di Benevento Gennaro Volpe. Oggi a San Giorgio del Sannio la chiusura della campagna vaccinale antinfluenzale.
Ultima tappa di un tour dedicato con ben undici centri del Sannio coinvolti grazie al camper sanitario attrezzato, con medici e infermieri a bordo, per l’effettuazione gratuita delle vaccinazioni antinfluenzali.
Da Benevento a Montesarchio, Telese Terme, San Marco dei Cavoti, San Bartolomeo, Morcone e tanti altri il camper ha fatto tappa in tutti i distretti sanitari.
“Siamo soddisfatti perché siamo davvero riusciti ad andare incontro alle persone. E' stato un momento di informazione e sensibilizzazione che voglio ancora rilanciare a tutti. Quest’anno sottoporsi al vaccino contro l’influenza stagionale è particolarmente importante in quanto ciò porta alla riduzione delle sindromi che potrebbero essere confuse con infezione da Covid-19.
Un risultato – ha concluso il numero uno dell'azienda sanitaria di Via Oderisio- raggiunto anche grazie al prezioso contributo dei medici delle aggregazioni funzionali territoriali”.

Una rivoluzione messa in campo anche in Campania da quest'anno secondo la quale i medici di assistenza primaria (medici di base) si riuniscono nelle Aggregazioni Funzionali Territoriali connesse alle Unità Complesse di Cure Primarie di cui fanno parte i medici di continuità assistenziale (ex medici di guardia). Un importante modello organizzativo di assistenza sanitaria che funziona ininterrottamente per 12 ore al giorno, allo scopo di potenziare l’offerta di assistenza sul territorio, evitando accessi impropri al Pronto Soccorso.
E proprio presso l'UCCP di San Giorgio del Sannio Volpe punta l'attenzione sul ruolo della medicina territoriale: “Anche in epoca Covid è stato evidenziato il ruolo fondamentale della medicina territoriale, è essenziale che il paziente sia trattato a casa. L'Asl punta fortemente su questo obiettivo e con le 10 aggregazioni funzionali territoriali della provincia di Benevento abbiamo intrapreso un ottimo lavoro”.