Vaccini, giro di boa per il personale della Scuola

Al San Pio nessuna vittima ma aumentano ancora i ricoveri. Volpe (Asl) annuncia prossimi passi

vaccini giro di boa per il personale della scuola

Nella foto da sinistra: il direttore Generale dell'Asl, Gennaro Volpe con il dirigente dell'Istituto Alberti di Benevento, il professore Giovanni Liccardo

Benevento.  

Nessuna vittima nei reparti Covid dell'azienda ospedaliera San Pio di Benevento ma sempre più ricoveri all'interno del padiglione Santa Teresa interamente dedicato al Covid. Cinque in più rispetto ieri per un totale di 52 letti occupati nonostante le 3 persone dimesse, tutte della provincia di Benevento. Ad aumentare, sono i ricoveri delle persone residenti fuori provincia. Evidentemente, dunque, ci sono stati altri trasferimenti dalla clinica Maugeri al San Pio, essendo una struttura che ospita tantissime persone che arrivano a Telese Terme per la riabilitazione.

Prosegue invece la campagna vaccinale del persone scolastico in tutti e 12 i punti di somministrazione attivati dall'Asl nel Sannio. Questa mattina il direttore generale dell'Azienda Sanitaria Locale, che ha fatto tappa presso l'Istituto scolastico Alberti di piazza Risorgimento - lo ha accolto il dirigente scolastico Giovanni Liccardo - che ormai da tre giorni si è trasformato in un ambulatorio per vaccinare i docenti, il persona Ata ed amministrativo, ha tracciato un primo bilancio ufficiale. Siamo al giro di boa per quanto riguarda le somministrazioni dedicata a chi lavora nelle Scuole. “Dei seimila prenotati abbiamo effettuato 3mila vaccinazioni”, ha annunciato il Dg dell'Asl di Benevento. “Stiamo facendo un ottimo lavoro e dobbiamo continuare su questa strada. Restano fuori circa 600 persone del mondo della scuola che per ora non hanno aderito alla campagna vaccinale. Contiamo, però, ha annunciato il dottore Volpe – che per la fine della settimana le vaccinazioni per i docenti siano completate”.

Solo dopo partirà una nuova fase, ovvero quella per le forze dell'ordine e per i vigili del fuoco e i richiami per gli over ottantenni. Per gli anziani, infatti, si è reso necessario fermare le vaccinazioni per un problema organizzativo delle strutture. “I vaccini ai prof – ha infatti spiegato Volpe – sono quelli di AstraZeneca, Pfizer per gli anziani e questo comporta una differenziazione sul metodi di inoculamento che non rende possibile la somministrazione di entrambi, l'uno per i docenti, l'altro per gli over 80”.

Il numero uno dell'Asl ha poi annunciato: “Nelle prossime ore redigeremo il programma per le vaccinazioni che saranno effettuate nei prossimi giorni. Nei prossimi giorni arriveranno circa mille vaccini AstraZeneca e completeremo il personale scolastico. Successivamente lo stesso vaccino servirà per le forze dell'ordine. Gli operatori dell'Asl di Benevento stanno facendo un lavoro importante e stanno dimostrando alla popolazione”.

Sul fronte della pandemia Volpe rassicura: “Ci sono dei piccoli focolai come quello della Maugeri ma per fortuna non abbiamo numeri altissimi. Anche nel Sannio abbiamo registrato un aumento di casi positivi all'interno delle scuole”.

Nei prossimi giorni la Regione redigerà il piano per le prossime vaccinazioni: “Dopo gli ultraottantenni con il vaccino Pfizer verranno immunizzate le persone fragili con gravi patologie. Con AstraZeneca, invece, nei prossimi giorni sarà avviata la campagna di vaccinazione per le forze dell'ordine e così via via con altre priorità che saranno individuate dall'unità di crisi della Regione”.

Per quanto riguarda i vaccini per gli anziani che non possono uscire dalla propria abitazione il dirigente dell'Asl ha spigato: “Abbiamo già cominciato ma per questo tipo di vaccinazioni serve il siero della Moderna. Nei prossimi giorni dovranno arrivare altre dosi della Moderna in modo da poter continuare le vaccinazioni a domicilio magari con l'aiuto dei medici di base”.

Altra novità annunciata dal Dg è la collaborazione tra Asl e San Pio di Benevento per vaccinare i pazienti cosiddetti fragili: "Vaccinare direttamente in ospedale queste persone sarà sicuramente di primaria importanza".