CivicA: «Città invasa da erbacce, serve Piano Verde»

Gli attivisti: «Benevento è trascurata: sembra una savana»

civica citta invasa da erbacce serve piano verde
Benevento.  

CivicA interviene sullo stato del verde pubblico: «Con l'arrivo dell'estate e la crescita delle erbe infestanti è ancora più evidente lo stato di degrado in cui versa la città, abbandonata all’incuria del verde, all'assenza di un efficiente servizio di spazzamento delle strade, all’abbandono di manufatti gravemente ammalorati segnalati da sbilenchi segnali di pericolo che si sommano al degrado ordinario soprattutto nei quartieri popolari. 
In questi anni abbiamo visto che gli spazi verdi della nostra città sono stati troppo spesso abbandonati a se stessi e all’incapacità gestionale dell’Amministrazione Mastella.
Ci si è limitati al taglio indiscriminato di alberi e i servizi di disinfestazione – derattizzazione sono stati considerati evidentemente di secondaria importanza, o effettuati improvvidamente, senza un piano continuativo di monitoraggio e sorveglianza, che li ha resi inutili e anzi dannosi se non accompagnati a una costante pulizia degli spazi cittadini. 
Riteniamo che la nostra Città debba dotarsi di un Piano Verde finalizzato alla tutela degli ecosistemi in linea con le politiche internazionali ed europee in materia di sviluppo sostenibile e di conservazione della biodiversità. In particolare, promuovendo azioni di informazione, sensibilizzazione e coinvolgimento attivo di tutti i portatori di interesse nella co-gestione partecipata e inclusiva del verde. Tutto questo, a nostro avviso, è chiaramente venuto a mancare nella visione miope dell’Amministrazione.
Siamo convinti, inoltre, che i nostri fiumi siano una grande risorsa per la nostra città, per la sua vivibilità e la sua economia e abbiano bisogno di una cura costante che tenda alla rinaturalizzazione più che alla costruzione di mastodontici argini che troppo aggiungono e a poco servono.
Nonostante la sua bellezza, Benevento continua ad essere da cinque anni una città molto trascurata dalle istituzioni che hanno il dovere e il compito di valorizzarla. Nono state ricercate forme virtuose di collaborazione con i cittadini che parimenti hanno il dovere di rispettare gli spazi e gli ambienti nei quali vivono. Queste inefficienze amministrative hanno avuto invece un riverbero negativo sui costi, peraltro gravosi, che i cittadini sostengono per le imposte comunali.
Il decoro della città, la tutela e la manutenzione delle aiuole, del verde pubblico e dei giardini sono fattori importantissimi per aumentare la vivibilità della città e per l'attrazione dei flussi turistici.
I cittadini di Benevento non meritano condizioni da savana, ma spazi urbani sicuri, curati e accessibili».