"Io e mio marito affrontati nella notte da due banditi"

E' accaduto in via San Leucio. La vittima: "Hanno tentato di rapinarci. Volevano i soldi"

io e mio marito affrontati nella notte da due banditi
Benevento.  

“Siamo ancora terrorizzati e increduli per quello che ci è accaduto questa notte. Eravamo nella nostra abitazione, finita nel mirino di malviventi armati che ci hanno minacciato. Erano in due, uno impugnava una pistola ed ha minacciato mio marito. Volevano i soldi..”.
A parlare è la vittima di un tentativo di rapina che ha voluto affidare ad Ottopagine.it il racconto dell'incubo che ha vissuto nella tarda serata di ieri mentre si trovava nella sua casa con il marito, un avvocato della città, e l'anziana madre. 

Secondo il racconto della donna, mentre lei ed il coniuge stavano guardando la tv nella loro casa, in via San Leucio a Benevento, all'improvviso è andata via la corrente. I due si sonopreoccupati perchè, quando si sono affacciati ad una finestra, hanno notato che le luci della pubblica illuminazione erano regolarmente accese. Qualche secondo dopo, “un tonfo sordo ha destato nuovamente la nostra attenzione. Poi, dei colpi violenti contro una finestra”. Quelli successivi sono stati momenti di autentico terrore per i coniugi. Quando si sono girati in direzione degli infissi ed hanno illuminato l'area con il fascio luminoso di una torcia, si sono trovati di fronte due malviventi. “Uno era armato di pistola – spiega la malcapitata -, entrambi provavano a sfondare il doppio vetro degli infissi. Una manovra che è durata minuti interminabili. Uno dei malviventi, quello armato, dinanzi alla reazione di mio marito, ci ha minacciato ed ordinato di restare fermi. Volevano i soldi”. Per fortuna la signora è riuscita ad allertare il 112 prima ed il 113 poco dopo. “Quando hanno capito che avevamo chiamato le forze dell'ordine, i due sono scesi dalla scala e sono scappati. Ora abbiamo paura, siamo scossi. Questa mattina abbiamo denunciato tutto alla polizia”.

Sul posto sono accorsi i carabinieri e la polizia che hanno raccolto la testimonianza delle vittime ed effettuato i rilievi. Saranno ora le indagini, affidate agli uomini della Squadra mobile, a dover fare luce sull'accaduto.