Migranti, di nuovo al Riesame l'ordinanza per Di Donato e Ruta

La Cassazione ha annullato con rinvio il provvedimento del Tribunale di Napoli

migranti di nuovo al riesame l ordinanza per di donato e ruta
Benevento.  

Annullata dalla Cassazione, con rinvio dinanzi ad una diversa sezione del Riesame, l'ordinanza con la quale, a luglio, il Tribunale di Napoli, pur 'cassando' alcuni capi di imputazione, aveva confermato gli arresti domiciliari disposti il 21 giugno per Paolo Di Donato (avvocati Pietro Farina e Vittorio Fucci), 48 anni, di Sant'Agata dei Goti, indicato come il 'dominus' del Consorzio Maleventum, e da ottobre tornato in libertà.

Si tratta di una delle cinque persone colpite dallo stesso provvedimento nell'inchiesta della Digos sulla gestione di alcuni centri di accoglienza per migranti nella nostra provincia. La decisione della Suprema Corte ha anche riguardato la decisione del Riesame per Salvatore Ruta (avvocato Vittorio Fucci), 58 anni, carabiniere in forza alla Compagnia di Montesarchio, per il quale gli arresti erano stati sostituiti con la sospensione per 12 mesi dai pubblici uffici.