"Stalking a ex convivente e nuovo compagno", a giudizio

Processo a giugno per Nuhu Salifu, 37 anni, ghanese

stalking a ex convivente e nuovo compagno a giudizio
Benevento.  

Il suo legale ha evocato il principio del ne bis in idem, secondo il quale non si può processare due volte una persona per gli stessi fatti, ma il gup Giuliana Giuliano è stato di diverso avviso ed ha spedito a giudizio per stalking, così come aveva chiesto la Procura, Nuhu Salifu (avvocato Nico Salomone), 37 anni, nazionalità ghanese, già noto alle forze dell'ordine, domiciliato a San Nicola Manfredi, che qualche giorno prima di Natale era finito in carcere per l'aggravamento della misura – i domiciliari – alla quale era sottoposto.

Salifu è ritenuto responsabile delle condotte persecutorie che avrebbe mantenuto nei confronti dell'attuale compagno della sua ex convivente, parti civili con l'avvocato Diego Cavalieri. Gli episodi prospettati, accaduti tra Benevento, San Giorgio del Sannio e Ponte, fanno riferimento ai numerosissimi sms di contenuto minaccioso che l'uomo, seguito nei suoi spostamenti, avrebbe ricevuto; al danneggiamento della sua Citroen Saxo di cui Salifu, con un pugno, avrebbe mandato in frantumi, dinanzi ad un centro commerciale, il lunotto posteriore.

Nel mirino degli inquirenti, poi, le minacce che l'imputato avrebbe rivolto, brandendo un tondino di ferro, al malcapitato, che aveva accompagnato la donna, ed i figli minori, alla fermata dell'autobus. Questa mattina l'udienza preliminare e la decisione del giudice: il processo partirà il 21 giugno.