Avvocati, elezioni rinviate a data da destinarsi

Questo pomeriggio la decisione dopo il decreto legge del governo

avvocati elezioni rinviate a data da destinarsi
Benevento.  

Erano in programma dal 17 al 19 gennaio, ma sono state rinviate, a data da destinarsi, le elezioni per il rinnovo del Consiglio dell'Ordine degli avvocati. Lo ha deciso questo pomeriggio il parlamentino forense uscente nel corso di una riunione che inizialmente era stata convocata solo per la nomina della Commissione elettorale che avrebbe dovuto vagliare le 52 candidature, ma il cui ordine del giorno è stato poi stato integrato da un ulteriore punto: le determinazioni da assumere alla luce del decreto legge approvato ieri dal Consiglio dei ministri. E che prevede la possibilità di uno slittamento dell'appuntamento con le urne, entro luglio, per gli organi di rappresentanza scaduti il 31 dicembre del 2018.

L'intervento del governo si è reso necessario per superare le interpretazioni legate alla sentenza delle Sezioni Unite Civili della Cassazione, secondo la quale non sono candidabili coloro che hanno svolto due mandati consecutivi, anche prima dell'entrata in vigore di due leggi del 2012 e del 2017. Una situazione che, nel caso di Benevento, riguarderebbe nove consiglieri uscenti. E' l'argomento che ha fin qui dominato la campagna elettorale di una competizione per la quale erano scesi in campo – anche se le candidature ai 21 posti da assegnare sono singole – due gruppi.

Il primo – Iniziativa forense - è quello del presidente Alberto Mazzeo e dei consiglieri uscenti Domenico Vessichelli, Antonio Lonardo Francesco Angeloni, Stefania Pavone, Alfredo Martignetti, Stefano Collarile, Francesco Del Grosso, Antonio Leone, Rory Zamparelli, Vincenzo De Paola, Angela Abbamondi, Claudio Fusco, Titti Calderazzo, Gerarda Viscione, Stefanina Paolo, Umberto Zollo , Peppino Romano, Marianna Corbo, con le novità rappresentate da Mario Palmieri e Clelia La Brocca.

L'altra formazione – Rinnovamento –aveva indicato alla presidenza Vincenzo Regardi e schierava Stefano Tangredi, Nazzareno Lanni, Attilio Cappa, Vincenzo Sguera, Giuseppe Cilenti, Fabio Pannone, Claudio Barbato, Alessio Lazazzera, Daniela Miracolo, Rita Tretola, Nicoletta Camilleri, Vincenza Stefanucci, Maria Iele, Assunta Ventorino, Maurizio Lepore, Antonio Ferrara, Filomena Di Mezza, Angela De Nisco e Nicola Covino.

Nessun raggruppamento di riferimento, invece, per Giovanni Sparago, Elena Guida, Ernesto Aceto, Carmen Simonazzi. Miriam Napolitano, Luciano Mastrovito, Giovanbattista Annecchini, Spartico Capocefalo, Nicola Vernillo, Carmine Monaco e Luca Paglia.

In una nota il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Benevento scrive che “alla luce del D.L. emanato dal Governo in data 10.01.2019, al fine di recepire il recente pronunciamento della Cassazione in materia elettorale (intervenuta allorquando erano state già presentate proposte di candidatura da parte degli iscritti), consentendo lo svolgimento delle operazioni di voto entro il 31 luglio 2019, comunica, ritenuta l’opportunità di differire dette attività elettorali per garantire il regolare svolgimento delle operazioni stesse, di aver adottato con delibera, in data odierna, il provvedimento di revoca della già operata convocazione dell’Assemblea elettorale, differendo la nuova Adunanza a data da destinarsi, nel rispetto dei suindicati termini di legge”.