Niente auto Tribunale, Gip accompagnato dalla penitenziaria

La dottoressa Camerlengo era attesa dalla convalida dell'arresto di un giovane

niente auto tribunale gip accompagnato dalla penitenziaria
Benevento.  

L'appuntamento non era rinviabile e, non essendo disponibili i due veicoli di servizio in dotazione al Tribunle, è stato necessario l'intervento di un'auto della poliza penitenziaria per accompagnare presso il carcere di Benevento, e poi riportarlo al palazzo di giustizia, il gip Loredana Camerlengo (ed un cancelliere), atteso dalla convalida di un arresto. Una circostanza a dir poco singolare, che testimonia, ammesso che ce ne fosse ancora bisogno,  i problemi - e quello appena elencato non è certo il maggiore, ovviamente -che affliggono l'amministrazione della giustizia.

Per la cronaca, la dottoressa Camerlengo ha incrociato nella casa circondariale un 28enne di Taurasi arrestato per evasione dai domiciliari, ai quali era finito per stalking ai danni di una ragazza su ordine del Tribunale di Avellino. Difeso dall'avvocato Cipriano Ficedolo, il giovane, che il 28 giugno sarà sottoposto a perizia psichiatrica, è stato rimesso in libertà, ma non ha lasciato il carcere perchè il Tribunale irpino ha, nel frattempo, aggravato la misura a suo carico.