"Dipendente maltrattata", dirigente regionale a giudizio

Ad aprile il processo per Giovanna Luciano, 60 anni, di Montesarchio

dipendente maltrattata dirigente regionale a giudizio
Benevento.  

Avrebbe maltrattato una dipendente. Un'accusa, quella di mobbing, alla quale lei si è sempre detta del tutto estranea, ma che il gup Vincenzo Landolfi ha ritenuto meritevole del vaglio del dibattimento. Ecco perchè ha spedito a processo – inizierà il 16 aprile del prossimo anno – Giovanna Luciano (avvocato Raffaele Tibaldi), 60 anni, di Montesarchio, dirigente della Regione- Direzione generale per l'ambiente e l'ecosistema-,chiamata in causa dalla Procura per i comportamenti che avrebbe mantenuto dall'agosto del 2014 al gennaio del 2017 nei confronti di una impiegata di Benevento - rappresentata dall'avvocato Grazia Luongo-. Quest'ultima sarebbe stata vessata e discriminata, estromessa dai contesti lavorativi rispetto agli altri colleghi.

Nel corso delle festività natalizie del 2014, la malcapitata – secondo gli inquirenti – sarebbe stata costretta a tornare in servizio senza alcuna motivazione, poi dal febbraio 2015 le sarebbe stata revocata la posizione organizzativa, nella quale era stata successivamente reintegrata con l'intervento del giudice del lavoro. Infine, le sarebbero state contestate tre infrazioni disciplinari che avevano comportato una sanzione pari a 4 ore di retribuzione.