Indagine antidroga Dda, un 29enne non più agli arresti

Antonio Troise all'obbligo di firma. Condannato a 4 anni e 4 mesi

indagine antidroga dda un 29enne non piu agli arresti

Aggravata invece la misura per Alfredo Norice, 37 anni: dai domiciliari al carcere

Benevento.  

Dagli arresti domiciliari all'obbligo di firma. E' quanto deciso dalla Corte di appello per Antonio Troise (avvocato Antonio Leone), 29 anni, di Benevento, una delle nove persone tirate in ballo dall'indagine antidroga dei carabinieri e della Dda rimbalzata all'onore delle cronache l'11 febbraio del 2019.

Per Troise, giudicato con rito abbreviato, la condanna in secondo grado era stata ridotta, nello scorso novembre, a 4 anni e 4 mesi.

Misura aggravata invece, e rientro in carcere – era ai domiciliari – per Alfredo Norice, 37 anni, condannato a 5 anni, 7 mesi e 10 giorni nella stessa inchiesta. Un provvedimento adottato dalla Corte di appello che i difensori – gli avvocati Antonio Leone e Fabio Russo – impugneranno.