Annullato dal Riesame il sequestro di 541mila euro ad un'azienda di mobili

Accolto il ricorso

annullato dal riesame il sequestro di 541mila euro ad un azienda di mobili
Benevento.  

Annullato dal Riesame, che ha accolto il ricorso presentato dall'avvocato Sergio Rando, il sequestro preventivo di beni e valori , per un importo di 541mila euro, effettuato dai finanzieri di Ariano Irpino sulla scorta di un decreto adottato dal Gip su richiesta della Procura in una inchiesta a carico di una nota azienda operante nel settore del commercio al dettaglio di mobili per la casa, in procedura di concordato da qualche anno.

Nel mirino il mancato versamento dell'Iva: in particolare, la società, “pur avendo dichiarato, per l’anno di imposta 2017, Iva a debito per 541mila euro, ne ometteva il versamento oltre a riportare un credito Iva non spettante da utilizzare in compensazione”. Secondo la difesa, un pagamento non dovuto perchè antecedente all'istanza di concordato depositata nel 2018, con la quale vengono cristallizzati i debiti precedenti.