A Benevento un nuovo teatro, la sfida della Solot

In stagione teatrale: Borrelli, Gea Martire e Veltroni per il Mulino dei Piccoli

a benevento un nuovo teatro la sfida della solot
Benevento.  

“Il teatro ha un solo torto: quello di non essere conosciuto. E' nostro dovere farlo conoscere soprattutto alle giovani generazioni. Solo allora ci potrà essere un futuro più delicato, meno urlato, meno volgare più intelligente”.
Michelangelo Fetto non ha dubbi e ripete come un mantra quel “resistere, resistere, resistere” che è diventato il principio ispiratore di tutta l'azione della compagnia stabile di Benevento, la Solot.

Trentadue anni di esperienza significano non solo imparare a fronteggiare le difficoltà, ad assorbire gli urti, a risollevarsi dalle cadute. Significano anche imparare a rilanciare con coraggio. Lo ha fatto la Solot tagliando il nastro, questa mattina, della nuova sala teatrale nella struttura di via Appio Claudio. 142 posti, attrezzature rinnovate e sicure e un nuovo palcoscenico prontissimo a farsi calpestare da artisti che regaleranno bellezza.

Insieme alla nuova sala, infatti, la Solot ha presentato anche la prossima stagione teatrale: Obiettivo T. Otto appuntamenti da gennaio a maggio con nomi importanti come quello di Mimmo Borrelli che con Napucalisse inaugurerà la stagione il 6 gennaio e Gea Martire. Con giovani talenti come Enrico Torzillo che alla Solot ha cominciato ad amare il teatro e della stessa compagnia come 'I Fiori del campo', commovente spettacolo di Antonio Intorcia in scena per il Giorno della Memoria.

Ed è Antonio Intorcia che alla nuova sala gremita di appassionati e amici ha spiegato come è stata realizzata e ha lasciato intravedere il sogno: “Ci lasciamo ispirare dal Teatro Comunale di Bologna che si caratterizza per l'autosufficienza energetica. E' difficile da soli ma non ci scoraggiamo, un passo alla volta lo realizzeremo”.

E Solot vuol dire anche formazione e infatti sono già in programma i corsi di teatro. Spazio anche per i bambini con il Mulino dei Piccoli, che dal 7 dicembre al 22 marzo incanterà i bimbi e li renderà protagonisti. Il progetto si arricchisce anche di appuntamenti con il cinema per il quale è prevista anche la proiezione di “I bambini sanno” di Walter Veltroni e non è esclusa la presenza del regista all'appuntamento.