A Melania Petriello il Premio Pianeta Azzurro - I Protagonisti

Il riconoscimento assegnato alla giornalista sannita per la sezione 'narrativa'

a melania petriello il premio pianeta azzurro i protagonisti
Benevento.  

“A Melania Petriello, per l'uso sapiente della parola che racchiude il seme del risveglio della coscienza. La sua lettura acuta e profonda della realtà di ieri e di oggi viene restituita come un pungolo per disorientare le posizioni di comodo, con uno stile che ispira riflessione, chiede giustizia, vuole verità”.
E' la lusinghiera motivazione con cui la giuria del “Premio Pianeta Azzurro - I Protagonisti” ha scelto la giornalista sannita Melania Petriello per la sezione narrativa.

La sua passione per le parole, per le storie da raccontare; l'attenzione per la “traccia umana” che sempre sa leggere negli altri; la grande bellezza che celebra con entusiasmo in tutti i progetti che sposa hanno vinto. Insieme al lavoro, allo studio, al coraggio, all'impegno e al sacrificio.

Un riconoscimento di grande prestigio attribuito alla Petriello per un lavoro coraggioso e intenso che trasforma la cronaca in narrazione. E' il reading a più voci "Manipolati - storie violente", prodotto da Alt Academy e portato in scena al Teatro Eliseo con giornalisti, scrittori e artisti che fu aperto da Andrea Vianello, all'epoca Direttore di Rai3.

Un momento emozionante per la Petriello che ha accolto il riconoscimento alla cerimonia di consegna, la scorsa domenica 13 settembre, a Fregene nel Centro Internazionale di Scultura Contemporanea “Pianeta Azzurro”. 
Un premio importante assegnato, negli anni scorsi a Nino Manfredi, Maria Luisa Spaziani, Ettore Scola, Maria Latella, Serena Dandini, Lilli Gruber, Stefano Rodotà, Franco Bechis.

E anche la XV edizione del riconoscimento ha scelto otto importanti nomi. Per la poesia e la promozione culturale Emmanuele Francesco Maria Emanuele, per il giornalismo televisivo Daria Bignardi, per la regia teatrale Bruno Colella, per la drammaturgia Rocco Familiari, per le arti figurative Alessandro Kokocinski, per la critica d'arte Gianmarco Puntelli e per la musica Alessandro Sbordoni, per la narrativa la “nostra” Melania Petriello.
-Foto Francesca Liparulo-

 

 


Mariateresa De Lucia