A San Giovanni di Ceppaloni si festeggia Sant'Antonio Abate

"Rinnoviamo la nostra devozione fiduciosi nella sua intercessione presso Dio”

a san giovanni di ceppaloni si festeggia sant antonio abate

Il programma religioso...

Ceppaloni.  

 

Questa festa è la più attesa dopo quella del patrono San Giovanni Battista proprio perché nella tre giorni dedicata al Santo,nel bel mezzo dell’inverno tutto è rivestito da un’atmosfera molto suggestiva e coinvolgente non solo nell’aspetto religioso,ma anche in quello folkloristico.

“Sant’Antuon”come si usa comunemente chiamarlo è ben radicato nelle tradizioni popolari e contadine,esso infatti raccoglie a se diversi aspetti,ossia la benedizione degli animali,il falò,l’alimento come il cibo. Questa manifestazione prende spunto dall’interpretazione iconografica del Santo che in gioventù rifiutò la vita agiata,preferendo quella in povertà e solitaria. Esso è raffigurato infatti con una lunga barba bianca,un maialino ai suoi piedi,il bastone a forma di tau,ed una fiammella accesa,ed è proprio per questo che in tante piazze ove si festeggia il Santo, si accendono grandi falò,come a voler riscaldare,e purificare l’umanità con la sua intercessione presso Dio.

Il programma religioso prevede:

Oggi venerdì 19 Santa Messa ore 17.00; Sabato 20 Santa Messa; Domenica 21 Santa Messa ore 10.00,e a seguire benedizione degli animali,mentre invece la processione per le vie del paese è alle ore 15.00. Il programma civile invece,ben nutrito di eventi,prevede Venerdì 19.00 alle ore 20.30 presso il Salone Parrocchiale l’esilarante Spettacolo di Cabaret direttamente da Zelig con Marco Cristi. La serata sarà condotta dal noto presentatore Frank con musica dal vivo,karaoke e degustando un’ottima Montanara. Sabato 20 alle ore 17.30 Inaugurazione della Mostra: “C’era una volta” Ottava edizione,esposizione di abbigliamento ed attrezzature del passato; a seguire, alle ore 19.30 Cena in Parrocchia ove si potranno degustare ottime prelibatezze cucinate al momento,dalle mani sapienti delle signore e signori di San Giovanni: Pasta e Fagioli,Carne e Puorco e Papauli,il tutto annaffiato da un’ottimo aglianico locale.La serata inoltre prende il via con la maxi tombolata con ricchi premi. Domenica 21 alle ore 8.00 arrivo della Banda Musicale “Città di Pannarano 2000” ove girerà per le vie del paese; alle ore 12.00 degustazioni del tartufo bianco di Ceppaloni,e di piatti tipici,un tuffo nella “La cucina della Nonna”,in connubio con l’antica arte casearia in piazza,artigianato e passeggiate a cavallo per i bambini. Alle ore 18.00 la serata prenderà il via con l’Accensione del “Catuozz di Sant’Antonio”,e si degusteranno il pizzillo con salsiccia,brocolli,e vino locale ,vendita dei doni il tutto con l’allegria dello spettacolo musicale del gruppo di Antonio Mandato. Alle ore 22.00 Chiusura dei Festeggiamenti con lo Spettacolo Pirotecnico della Ditta “Fire Works” di Catiello Angelo da Beltiglio di Ceppaloni.

Redazione Bn