Edilizia scolastica a Telese Terme, parla il sindaco

Eccellenze e infrastrutture

edilizia scolastica a telese terme parla il sindaco

Il sindaco Pasquale Carofano: "Sono convinto che l'eccellenza della nostra scuola necessiti anche di nuove infrastrutture moderne ed efficienti per le nostre comunità"

Telese Terme.  

“Nel Piano Triennale dell'edilizia scolastica della Regione Campania per il periodo 2018-2020 figurano sei progetti relativi agli Istituti scolastici di Telese Terme di cui uno è relativo alla realizzazione del Polo Scolastico dell'Istituto d'Istruzione Superiore Telesi@ presentato dalla Provincia di Benevento per un importo di € 12.319.776,63”. Così il sindaco di Telese Terme, Pasquale Carofano.

“Tra i progetti dichiarati ammissibili e candidabili – fa notare Carofano – che sono stati presentati dal Comune di Telese Terme figurano i lavori di messa in sicurezza e adeguamento sismico di un edificio pubblico adibito a scuola per l'infanzia per € 2.000.000,00; i lavori di ristrutturazione edilizia dell'edificio adibito a scuola secondaria di primo grado “Massimo D'Azeglio” alla via Turistica del lago per € 1.802.036,13; i lavori di adeguamento sismico ed impiantistico, superamento delle barriere architettoniche ed efficientamento energetico della scuola materna comunale in via Papa Giovanni XXIII per € 1.452.000,00; i lavori di ristrutturazione edilizia della palestra della scuola secondaria di primo grado “Massimo D'Azeglio” alla via Turistica del lago per € 373.257,29 e i lavori di adeguamento degli impianti esistenti dell'edificio adibito a scuola primaria in viale Minieri per € 1.206.778,99. Si tratta di interventi importanti e di questo ringrazio la Regione Campania per questa opportunità e gli uffici comunali per il necessario supporto logistico fornito.

Un grazie particolare alla Provincia di Benevento e agli uffici che senza sosta e con grande abnegazione hanno lavorato per presentare un qualificato progetto per la realizzazione dell'auspicato polo scolastico a Telese Terme. Sono convinto che l'eccellenza della nostra scuola necessiti anche di nuove infrastrutture moderne ed efficienti per le nostre comunità”

Redazione Bn