Ex Polo Tessile di Airola, incontro al Ministero

Questa mattina il vertice a Roma con il sindaco Napoletano

ex polo tessile di airola incontro al ministero
Airola.  

Trasferta romana, questa mattina, per il sindaco di Airola Michele Napoletano. Il primo cittadino, infatti, si è recato presso il Ministero dello Sviluppo economico per "discutere, unitamente ai funzionari del Dicastero romano, di un delicato aspetto connesso alla questione ex Polo tessile". E' quanto comunicato in una nota dell'Ente ricordando che "l'appuntamento era stato richiesto dallo stesso Napoletano all'indomani dell'incontro svoltosi presso la Sala consiliare di Palazzo Montevergine". Ed in merito, viene precisato: "Questa mattina nel corso del vertice al Ministero si è discusso della la situazione di circa 70/100 ex operai restati, tra il 2016 ed il 2017, oltre che senza occupazione anche senza sostegno al reddito. Il sindaco airolano, accompagnato da una delegazione di ex operai è stato ricevuto dal funzionario Francesco Vanin, consulente del Ministro, presente il deputato del Movimento Cinque Stelle Pasquale Maglione. Proprio quest'ultimo ha ribadito la richiesta di rintracciare una finestra attraverso la quale inserire gli operai nella lista di mobilità, sebbene senza retribuzione. Michele Napoletano, invece, ha ricostruito la vicenda occupazionale di Airola come sviluppatasi sin dagli anni Novanta ribadendo la disponibilità dell'Ente a ricevere l'insediamento di possibili investitori dell'ambito aerospazio, automotive, nautico ed agricolo. Altresì il tavolo ha chiesto al funzionario ministeriale di poter comprendere quali destini abbiano avuto Airola, quale area complessa, ed i relativi fondi di 30 milioni di euro”. Un incontro che si sarebbe concluso con l'impegno da parte del Ministero di “dare risposte ai vari quesiti posti nell'arco di quindici giorni”.