Morcone, giornata di studio sulla filiera agro-alimentare

Focus su quattro progetti per l'area dell'Alto Tammaro

morcone giornata di studio sulla filiera agro alimentare
Morcone.  

Esperti, studiosi e rappresentanti del mondo produttivo chiamati a raccolta per fare luce sullo stato dell'arte relativo a quattro progetti dedicati alla filiera agroalimentare dell'area dell'Alto Tammaro. L'appuntamento è programmato per lunedì 29 giugno, alle ore 16.30, nella Villa comunale di Morcone. Attenzione puntata sui progetti: Bio.Pas.Ta (Biodiversità e produzione della pasta nell'Alto Tammaro), Va.Miel.A.Ta (Valorizzazione e tipicizzazione della flora e dei mieli dell'Alto Tammaro), Str.E.G.A.Ta (Strategie produttive per la valorizzazione dell'Elaiocoltura nel Gal Alto Tammaro e Pro.S.C.I.U.T.Ti. (La produzione di suino chiaro in un territorio tipico). Si tratta di quattro iniziative progettuali, con soggetto capofila l'Università degli Studi del Sannio, finanzxiati nell'ambito della Misura 124 del Gal Tammaro - Asse IV del Psr Regione Campania 2007/2013 - Misura 41 'Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti , processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e settore forestale'. Questi progetti - che rientrano in un ampio processo di promozione e valorizzazione territoriale avviato dal Gal Alto Tammaro - riguardano le filiere agroalimentari dell'olio extravergine di oliva, del miele, dei cereali-pasta e della carne suina che, unitamente ad altre produzioni di pregio, caratterizzano il sistema agroalimentare locale. Ad aprire l'appuntamento saranno i saluti di: Costantino Fortunato (sindaco di Morcone), Pasquale Narciso (presidente Gal Alto Tammaro), Antonio Di Maria (presidente Comunità montana Titerno - Alto Tammaro), Tommaso Zerella (direttore Dipartimento di prevenzione Asl Benevento) e Massimo Di Tocco (coordinatore Gal Alto Tammaro). A seguire l'introduzione curata dal professore Ettore Varricchio (Università degli Studi del Sannio) e le relazioni di: Cosimo Rummo (presidente Rummo Spa) e dei docenti dell'ateneo sannita Caterina Pagliarulo, Maria Grazia Volpe, Pasquale Vito e Finizia Russo. Nutrito anche il parterre per la discussione, con la partecipazione di: Giuseppe Del Grosso (animatore e responsabile tecnico Gal Alto Tammaro), Salvatore Falco (esperto della qualità delle produzioni olearie), Giuseppe Brillante (Coldiretti), Alfonso del Basso (Cia), Franco Pepe (Coonfagricoltura) e Antonio Limone (Istituto zooprofilattico del Mezzogiorno). Spazio conclusivo con le considerazioni di: Gennarino Masiello (presidente Coldiretti), Giovanna Ferrari (Pradal - Centro di competenza agroalimentare dell'Università degli Studi di Salerno), Luigi Baccari (dirigente della Regione Campania), Roberto Costanzo (Fondazione Mario Vetrone) e Filippo Bencardino (Università degli Studi del Sannio).

Redazione