I segni della storia guardano all'arte contemporanea

L'incontro è in programma sabato alle 18, a Puglianello

i segni della storia guardano all arte contemporanea
Puglianello.  

Dall'antico al contemporaneo per favorire la conoscenza, lo studio e l'approfondimento degli episodi che meglio hanno caratterizzato il territorio. E' l'obiettivo del ciclo di incontro “I segni della storia” in programma a Puglianello, nella sala consiliare, sabato alle 18. Terzo incontro per il ciclo organizzato dal Comune. Dopo l’approfondimento di alcuni reperti archeologici ritrovati sul territorio puglianellese, con interventi di Giuseppina Renda e Stefania Gigli della II Università degli Studi di Napoli, e l’incontro di studi dello scorso giugno sul Castello baronale di Puglianello, con la partecipazione del sindaco Tonino Bartone, del funzionario della Reggia di Caserta Ferdinando Creta, della professoressa di Restauro dell’Università degli Studi di Napoli Valentina Russo e del soprintendente Belle Arti e Paesaggio per le province di Caserta e Benevento Salvatore Buonomo, sabato alle 18 il terzo appuntamento del ciclo verterà sulle testimonianze d’arte contemporanea di Puglianello e del territorio circostante. Per l’occasione, dopo il saluto del Sindaco Bartone, il direttore artistico del Museo Arcos Ferdinando Creta, lo scultore Angelo Casciello e lo storico e critico d’arte Massimo Bignardi, nel confrontarsi sullo stato dell’arte contemporanea sul territorio sannita, presenteranno il libro “Angelo Casciello. I luoghi dell’arte” di Massimo Bignardi, edizioni Gutemberg.

 

Madel