Pro Loco di Ceppaloni, Barone scrive al sindaco Cataudo

La proposta è quella di affidare l'antico maniero del paese all'associazione Benevento Longobarda

pro loco di ceppaloni barone scrive al sindaco cataudo
Ceppaloni.  

Nino Barone, neo presidente della Pro Loco di Ceppaloni, non ha perso tempo per prendere le redini dell'associazione in maniera decisa con proposte importanti legate alla valorizzazione del territorio. Oltre all'organizzazione della storica “Sagra dei fusilli e del formaggio pecorino” che andrà in scena il 31 luglio e il 1° agosto, il presidente Barone ha deciso di sposare un progetto tanto affascinante quanto ambizioso legato al Castello medievale di Ceppaloni. Per spiegare la sua idea ha scritto una lettera, che riportiamo integralmente, al sindaco Claudio Cataudo.

“Gent.mo Sindaco, la Pro Loco di Ceppaloni, che ho l’onore di presiedere, da sempre si occupa della promozione, della conoscenza, della tutela, della valorizzazione, della fruizione, delle realtà e delle potenzialità naturalistiche, culturali, artistiche, storiche, sociali ed eno-gastronomiche del territorio ceppalonese, al fine di promuoverne la crescita sociale ed economica. Pertanto, la valorizzazione e la fruizione del Castello medievale di Ceppaloni resta per noi una priorità ed una esigenza imprescindibile. Su tale tema, sapendo di sposare in pieno la sua volontà e le sue intenzioni (oltre che quelle della Amministrazione da Lei presieduta), Le chiedo, a nome della Pro Loco di Ceppaloni, di considerare la possibilità di utilizzare il nostro antico e splendido maniero quale location per la realizzazione del primo Museo di Storia Longobarda. Al riguardo in tale progetto potremmo affidare il nostro castello all’Associazione Culturale «Benevento Longobarda», presieduta del Prof. Fragnito. La predetta Associazione si sta prodigando con successo su tutto il territorio nazionale, da anni, per la trasmissione e la diffusione della storia e la civiltà longobarda ed, in particolare modo, per valorizzare il passato e il patrimonio materiale e immateriale della splendida città di Benevento e della sua Provincia. Nella speranza che la Nostra proposta possa essere di Suo interesse e nell’attesa di poter organizzare, a breve, un incontro sul tema, Le invio i più cordiali saluti”.