Brexit: quali conseguenze per l'export sannita?

Il focus organizzato dall'Agenzia delle Dogane in Confindustria

brexit quali conseguenze per l export sannita
Benevento.  

Quali conseguenze porterà la Brexit per gli operatori dell'export sanniti? C'è bisogno di ridurre al minimo i disagi, vista la crescita dei volumi di affari con l'estero degli ultimi anni. 
Di questo si parlerà nell'Export Day che si terrà il 18 marzo alle 9 e 30 nella sede di Confindustria Benevento: interverrà il presidente Liverini e Rosario Del Vecchio, direttore Ufficio delle Dogane di Benevento, e poi la dottoressa Silvana Lepore e il dottor Carlo Assuntino De Palma. 

"Come è noto, il Regno Unito, avvalendosi di quanto previsto dall’articolo 50 del Trattato sull’Unione europea, ha deciso di recedere dall’Unione Europea.

Qualora non si dovesse definire un accordo, già dal prossimo 30 marzo 2019 tutte le operazioni di acquisto e di vendita tra l’Italia ed il Regno Unito non costituiranno più operazioni di acquisto o cessione intra-comunitarie e, quindi, dovranno essere trattate come importazioni ed esportazioni, con conseguente adempimento integrale delle formalità doganali previste dalla normativa unionale vigente (Codice doganale dell’Unione).

Per facilitare la gestione di questa nuova fase dei rapporti commerciali con il Regno Unito, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha predisposto un piano straordinario rivolto agli operatori economici che non hanno finora avuto diretta esperienza operativa con gli adempimenti doganali, supportando, nell’ambito delle proprie competenze e prerogative istituzionali, le imprese che decideranno di richiedere specifica assistenza.

Al riguardo, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in data 18 marzo 2019 ha organizzato, presso gli Uffici delle Dogane, una giornata nazionale dedicata agli operatori economici (EXPORTDAY), in occasione della quale sarà possibile richiedere informazioni e ottenere chiarimenti anche sui principali temi connessi alla BREXIT".