Daveri nel Sannio: "Puntare sulle unicità delle aziende"

Il confronto nella sede di Confindustria per parlare del futuro delle imprese

daveri nel sannio puntare sulle unicita delle aziende
Benevento.  

Esperti e industriali a confronto sul futuro delle imprese. Oggi l'incontronella sede di Confindustria Benevento: "Abbiamo favorito l’organizzazione di questa iniziativa – spiega Filippo Liverini Presidente di Confindustria Benevento - in quanto riteniamo fondamentale fornire alle imprese gli spunti giusti sui quali fondare le politiche di sviluppo e indirizzare le scelte economico gestionali della propria impresa. Oggi più che mai la sana gestione patrimoniale va di pari passo con quella economica e se collegata ad una visione strategica rappresenta uno degli asset capace di offrire corrette occasioni di crescita a qualsivoglia tipologia di impresa”.

L’iniziativa rientra in un programma di appuntamenti con le imprese, itinerante su tutto il territorio nazionale, volto a favorire momenti di confronto in una logica di crescita comune: “Il futuro delle imprese, grandi e piccole, varia a seconda di ciò che fanno e di come lo fanno – spiega Francesco Daveri professore dell’Università Bocconi. Nel mondo dominato dal digitale hanno un futuro le imprese (e le persone) che riescono a darsi un'identità unica e difficile da imitare sui mercati globali. Quindi conta il prodotto e il servizio che si offre, coniugando efficacemente i canali di vendita digitali con quelli tradizionali”. 

“Una corretta e ordinata pianificazione patrimoniale è una condizione sine qua non". Di questo ne è convinto Angelo Taffurelli, responsabile ufficio wealth advisory desk Bper Banca. Si tratta di un esercizio che prevede uno sforzo in termini prospettici per definire la destinazione dei propri valori più cari sulla base di scenari futuri, che possono cambiare nel corso degli anni. Pianificare non significa necessariamente uscire di scena o perdere le briglie del comando ma piuttosto gettare le basi che consentano la trasmissione del patrimonio alle future generazioni".

“Buona parte del futuro delle imprese – evidenzia Pierpio Cerfogli vice Direttore generale Cbo Bper Banca - si gioca su alcuni elementi fondamentali tra cui senz’altro rientrano Innovazione, Internazionalizzazione, Big Data e nuove tecnologie. Molte imprese di successo hanno costruito su queste basi le loro performances ed oggi guardano con maggiore fiducia allo sviluppo del proprio business nonostante un mercato incerto. In contesti di bassa crescita/stagnazione e di sempre maggiore competizione come quello attuale è inoltre fondamentale poter contare su partners capaci di fare la differenza".    

Mentre, Simone Bini Smaghi, direttore Arca Fondi Sgr ha ribadito l'impegno a sostegno delle "eccellenze imprenditoriali italiane e pertanto siamo vicini alle Associazioni imprenditoriali presenti sui diversi Territori per illustrare agli Associati l'interesse di Arca nel sostenere progetti di crescita e sviluppo e le enormi potenzialità del mercato dei capitali".