Amts, le 9 domande di Pepe a Mastella

L'ex sindaco interroga soprattutto sui beni passati da Amts a Trotta

amts le 9 domande di pepe a mastella
Benevento.  

Nove domande sulla questione Amts, su come l'amministrazione intende uscire dal pantano generato dalla sentenza della Cassazione e soprattutto sui beni di Amts dati a Trotta. Sono quelle che pone a Mastella l'ex sindaco di Benevento Fausto Pepe: 

"Sulla questione AMTS continua un silenzio assordante, da parte di molti. Se fossi in amministrazione, ma non lo sono, porrei queste semplici domande al Sindaco Mastella:

1) Il Comune di Benevento, piuttosto che la curatela, ha sottoscritto con la società Trotta bus contratti a prezzi congrui per La concessione in uso del parco autobus e autoveicoli della società AMTS? 

2) Se il Comune di Benevento, piuttosto che la curatela, ha sottoscritto tali contratti, è stata redatta una apposita stima o una perizia, che possa assicurare la congruità dei prezzi per l'uso di tali beni? E tale eventuale contratto, disciplina tutti i beni oppure solo parte di essi? 

3) Il Comune di Benevento, piuttosto che la curatela, ha sottoscritto contratti con la società Trotta bus per l'uso dei mobili e arredi o per la loro cessione, di proprietà della AMTS?

4) Il Comune di Benevento, piuttosto che la curatela, ha predisposto una relazione per attestare la congruità di tali prezzi per l’uso o la cessione di mobili e arredi? 

5) Perché da tempo non si vede più in Città il bus, denominato gran turismo, di proprietà della AMTS?

6) Se tale bus granturismo è stato venduto, piuttosto che concesso in uso a terzi o a Trotta bus, a quale prezzo e con quale stima di congruità? 

7) Qualcuno ha riconosciuto alla AMTS ristori per le migliorie apportate al deposito di via Santa colomba  e agli altri immobili di proprietà del Comune che sono stati concessi alla Trotta bus, contabilizzati nelle immobilizzazioni immateriali ( migliorie su beni di terzi )? 

8) Nel parcheggio di Porta Rufina la AMTS ha eseguito lavori e interventi di manutenzione, sono stati riconosciuti congrui ristori?

9) I beni immobili impegnati dalla precedente Amministrazione a tutela di AMTS e dei creditori, con atti ammnistrativi mai revocati, sono ancora finalizzati a tale disponibilità?  

Vale la pena ricordare che se per qualche attività non è stata assicurata la congrua remunerazione o ristoro, o anche se beni immobili sono stati distratti per altri scopi, ci potrebbe essere un palese danno, per “distrazione”, alla AMTS ed ai suoi creditori".