Nuoto, Boni è super: nuovo record del mondo nei 100 dorso S3

Ai campionati italiani di Reggio Emilia il campione napoletano ha realizzato una nuova impresa

nuoto boni e super nuovo record del mondo nei 100 dorso s3
Benevento.  

Come lui nessuno mai, perché nuotare i 100 dorso S3 in 1'39"86 significa aver fatto registrare il crono più veloce della storia. Il record era già suo, l’aveva realizzato lo scorso anno all’International Meeting IDM di Berlino nuotando in 1’44”17. Ma migliorarsi di quasi cinque secondi non è cosa da poco. L'impresa ha l'indelebile marchio di Vincenzo Boni, nuotatore napoletano che aveva vinto il bronzo ai Mondali di Glasgow 2015 nei 50 stile libero e che ha infiammato il pubblico di Reggio Emilia ai campionati italiani invernali. Edizione trionfale per il campano che ha portato a casa tre medaglie d'oro e soprattutto ha lanciato un chiaro messaggio a tutti i suoi rivali. Vincenzo, classe 1988, sogna di partecipare alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro. E' quello il suo “pensiero stupendo”. “Da settembre con il mio allenatore Alessio Sigillo, coordinato da Enzo Allocco, stiamo lavorando per quell'obiettivo. Abbiamo fatto carichi importanti, non lasciamo nulla al caso e dopo questi campionati italiani il prossimo grande obiettivo sono gli Europei che si disputeranno a maggio in Portogallo”. Quella sarà la prova del nove per il nuotatore partenopeo che ha già da tempo staccato il pass per il Brasile ma deve comunque attendere la decisione dei tecnici federali. A luglio dovrebbero arrivare le tanto attese convocazioni, ma fino ad allora c'è solo da nuotare, tutti i giorni, come ormai fa da anni. Si allena dal lunedì al sabato di mattina, e anche per tre volte di pomeriggio, nella struttura del Caravaggio Sporting Village che è diventato il luogo magico dove Vincenzo sta allenando il suo talento. Tornando ai campionati italiani di Reggio Emilia, sono arrivate tre medaglie d'oro che hanno permesso a Vincenzo di confermare la sua superiorità. Risultati importanti, sofferti, ma che danno al campione partenopeo quella spinta di cui ha bisogno chi vuole arrivare lontano. Osserva ripetutamente i video dei suoi avversari per studiarli e carpire i punti deboli, perché un campione guarda sempre avanti e punta al massimo risultato. Boni è un perfezionista, è cresciuto ammirando i grandi nel nuoto mondiale come Massimiliano Rosolino, Ryan Lochte e Michael Phelps. Atleti che hanno regalato grandi emozioni proprio come vuole fare Vincenzo Boni, l'uomo più veloce del mondo nei 100 dorso S3.