Benevento tra mercato e campionato: è tutto pronto

Poche operazioni nel finale, una partenza che dovrà dare subito conferme

benevento tra mercato e campionato e tutto pronto
Benevento.  

Occhi puntati su Pisa-Benevento. La prima del campionato cadetto. Che vedrà contrapporsi una neo promossa ad una big senza alcun dubbio. Eppure in campo, oltre al valore tecnico, serviranno condizione fisica e mentalità. Inzaghi è convinto di avere entrambe dalla sua. Indipendentemente dall'apparizione in Coppa che ha gettato qualche fastidioso dubbio sulla fase difensiva. Con sbavature forse più individuali che non di gioco seppur quest'ultimo decisamente votato all'attacco. Per Pippo il tutto è dipeso da una preparazione volta soprattutto all'attacco ma che in questo ultimo periodo, a suo dire, si è spostata anche sui movimenti difensivi in nome dell'equilibrio. Eppure c'è qualcuno che ha storto il naso soprattutto sulla performance di Montipò. “E' un ottimo portiere, si porta dietro gli errori nella semifinale play off col Cittadella, dovrà solo ritrovare fiducia e continuità”. Parole, quelle di Inzaghi, che mettono fine ai rumors di mercato sulla ricerca di una nuova figura tra i pali. Credergli è doveroso. Dopotutto non mancherà la competizione in questo ruolo con il secondo Manfredini pronto ad entrare in qualsiasi momento per voglia e qualità. Sul mercato quindi si farà ben poco. Il diesse Foggia sta lavorando per l'uscita di Costa con l'interessamento di qualche squadra ma non della Salernitana a dispetto di voci circolate in questi giorni. Per le entrate invece dovrebbe arrivare il giovane centrocampista Basit dall'Arezzo, un'operazione però che riguarderà più il futuro che non il presente magari con l'obiettivo di farlo crescere altrove. E un nuovo elemento nel ruolo di terzino sinistro visto che c'è effettivamente un vuoto numerico. Per il resto, sarà calma piatta. In attacco i tre (Sau, Coda e Armenteros) soddisfano super Pippo con Vokic che potrebbe fare anche la seconda punta oltre che l'esterno. Sulle fasce stessa storia con Improta, Insigne, Kragl e Tello adattabile in questo ruolo vista anche la prestazione col Monza: due gol da esterno e un rigore procurato. Ma sempre disponibile in caso di una chiamata a centrocampo con Viola, Schiattarella e Del Pinto a completare il quadro. Insomma il Benevento ha già le sue armi. A luglio tutti i movimenti per iniziare col piede giusto. A partire da domani quando i riflettori si accenderanno sul campo dell'Arena Garibaldi. La prima sfida di una lunga serie.