Benevento, 'super Pippo' Inzaghi prepara l'albero di Natale

Il 4-3-2-1 è stato provato nell'amichevole con la Primavera ma non sarà utilizzato col Crotone

benevento super pippo inzaghi prepara l albero di natale
Benevento.  

Super Pippo prepara l'albero di Natale. Il periodo è quello giusto. E il tecnico non vuole farsi trovare impreparato. Allievo di Ancelotti, non poteva non assimilare da lui questo assetto. Il 4-3-2-1 che ha permesso al Milan dell'epoca di vincere tutto, perfino la Champions League. Inzaghi lo sa bene. E già da qualche tempo ha nella mente questa variante per il suo Benevento. Proprio in occasione dell'amichevole di sabato scorso con la Primavera, c'è stata una prova con Sau e Insigne dietro a Massimo Coda. Sarebbe il credo giusto per sfruttare appieno il potenziale dei tre centrocampisti: Viola, Hetemaj e Schiattarella. Uno spreco per la categoria averne sempre uno in panchina. E in vista di un girone di ritorno lungo ed estenuante non sarebbe male utilizzare una valida alternativa al 4-4-2, quello che finora ha regalato punti preziosi alla strega e anche il primato. Ecco perché l'albero sarà una soluzione futura. Per ora, non si cambia. E col Crotone sicuramente il Benevento si schiererà sfruttando ancora una volta la forza degli esterni. Dopotutto Kragl e Tello stanno bene e il loro utilizzo sarà fondamentale per dare equilibrio alla squadra. Dunque, ancora una volta sabato sarà preferito uno tra Hetemaj e Schiattarella. Da affiancare a Viola. In difesa scelte forzate visto il mancato recupero di Volta. Quindi Antei e Tuia centrali con Maggio e Letizia sugli esterni. Resta aperto il discorso difesa anche in vista dell'apertura del mercato di riparazione. Palesata la volontà della società, attraverso le parole del diesse Foggia ad Ottogol (trasmissione del lunedì sul canale 696), di rafforzare l'attacco con un'ulteriore punta, potrebbe tornare con più forza l'esigenza di un terzino mancino come alternativa a Letizia oltre che capire bene i tempi di recupero di Volta in vista di questo finale di andata e chiaramente dell'intero girone di ritorno. Pensieri che affollano la mente del direttore sportivo, ma non quella di Pippo concentrato esclusivamente sul match col Crotone. Una vittoria consentirebbe alla strega di prendere il volo. Lo sa bene Inzaghi che non vuole fallire l'obiettivo. Ecco perché si andrà verso la continuità ma senza sottovalutare le prove tecnico-tattiche che stanno accompagnando questo periodo. Insomma, più in là, c'è da aspettarsi qualche cambiamento. Come appunto il 4-3-2-1. Un modo per non farsi studiare troppo dalle dirette antagoniste e preparare l'effetto sorpresa sfruttando completamente il potenziale giallorosso. Il Natale si avvicina e l'albero è già in casa Benevento.