Viola: "Manca il campo. In futuro daremo più valore alle cose"

Il centrocampista del Benevento: "A casa cerco di migliorare me stesso tra allenamenti e studio"

viola manca il campo in futuro daremo piu valore alle cose
Benevento.  

Nicolas Viola attende con ansia di tornare in campo. Nel corso di una chiacchierata in diretta Instagram con il giornalista Riccardo Mancini ha parlato di come sta vivendo le giornate in casa, tra allenamenti e studio: 

"Approfittiamo di questa pausa temporanea. Sono certo che appena finirà tutto daremo più valore a ciò che per noi era scontato, diventerà tutto più bello. Studio molto per migliorare me stesso, in modo da poter dare il massimo ai miei figli con i quali cerco sempre di essere un amico. Vedere Matias dormire con il pallone mi emoziona molto. Sarei felice se diventasse calciatore. Per il resto uso il tempo a casa per fare svariate cose. La vita va talmente veloce che non hai nemmeno un minuto per pensare a te stesso: in tal senso invito le persone a farlo, soprattutto in questo momento, in modo da migliorarsi. Mi sto allenando duramente, fare sport permette di alzare l'umore e adesso ci vuole gioia. Fortunatamente a casa ho una palestra e un piccolo giardino, cerco di lavorare sulla tecnica perché all'orizzonte c'è la serie A che è un campionato totalmente diverso rispetto a quello cadetto. Mentalmente sarà un vero e proprio salto di qualità": 

FUTURO CAMPIONATO - "Ogni giorno arrivano delle notizie diverse. E' dura, ma adesso l'importante è restare tutti a casa. Abbiamo una chat di gruppo e ogni giorno lo staff tecnico ci manda un resoconto giornaliero per fare qualcosa a livello collettivo, cerchiamo di tenerci in forma anche perché secondo me passerà tutto presto e torneremo a giocare. Il campo mi manca tantissimo". 

SPIRITO - "Non siamo appagati, anzi questa pausa ci sta dando uno stimolo in più per tornare più forti. Il nostro obiettivo è sempre quello di vincere. Viviamo alla giornata e questo è l'importante. Ognuno ha dato il suo contributo alla causa e questo ci ha permesso di diventare grandi, dando vita al campionato più bello della storia per il Benevento. Ciò che è stato fatto è davvero straordinario, ma vogliamo sempre migliorarci perché la serie A non ti aspetta. Ogni giallorosso si merita questa categoria". 

Nel corso della diretta non sono mancate delle battute esilaranti con i compagni di squadra, intervenuti tra i commenti, tra cui anche il tecnico Inzaghi. L'ennesima conferma di un gruppo unito che non vede l'ora di rimettersi all'opera e di festeggiare la promozione.