Il Benevento si butta via, il Crotone pareggia al 93': 1-1

Simy vanifica il gol di Lapadula e l'uomo in più dal 24'. Ora serve che la Lazio batta il Torino

il benevento si butta via il crotone pareggia al 93 1 1
Benevento.  

E stavolta il Benevento può fare solo un grande, grandissimo mea culpa. Avanti di un gol (Lapadula al 13') e in superiorità numerica dal 24' del primo tempo (rosso diretto a Golemic), i sanniti si buttano via incassando il pareggio del Crotone, già retrocesso, al 93': Simy non perdona e, dopo la doppietta realizzata all'andata, firma l'1-1 finale al "Vigorito". Due punti gettati alle ortiche. Si assottiglia ancor di più il filo a cui la squadra di Inzaghi è appesa: per andare a giocarsi la salvezza in casa del Torino sarà necessario che martedì sera, nel recupero della venticinquesimo turno di campionato, la Lazio di Simone Inzaghi batta i granata all'Olimpico di Roma. Vincendo coi calabresi sarebbe bastato anche un pareggio per rendere decisivo lo scontro diretto e, invece, ai piemontesi ora basta un punto nelle prossime due partite per salvarsi. Se i biancocelesti dovessero spuntarla sul Toro, la strega si salverebbe con una vittoria all'ultima giornata, condannando alla Serie B gli uomini di Nicola. Il digiuno di successi casalinghi prosegue dal 20 dicembre 2020 (Benevento - Genoa 2-0). Da quel momento cinque pareggi e sette sconfitte. Davvero troppo poco. E ora non resta che sperare, mangiandosi le mani dopo aver dilapidato un vantaggio considerevole ed essersi condannati a non essere più artefici del proprio destino.

Allo stadio “Vigorito” Benevento - Crotone, match valido per la penultima giornata di Serie A: rileggi la cronaca testuale in tempo reale di Ottopagine.it.

Il tabellino.

Benevento - Crotone 1-1

Marcatori: pt 13' Lapadula; st 48' Simy.

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Depaoli (36' pt Tuia), Glik, Barba, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Ionita (20' pt Improta); R. Insigne (39' st Giach), Caprari (1' st Dabo); Lapadula. A disp.: Manfredini, Lucatelli, Pastina, Tello, Dabo, Sanogo, Diambo, Viola, Di Serio. All.: F. Inzaghi.

Crotone (3-5-2): Festa; Magallan, Marrone (1' st Pedro Pereira), Golemic; Djidji, Zanellato (17' st Rojas), Cigarini (22' st Petriccione), Benali (22' st Vulic), S. Molina; Ounas (39' st Dragus), Simy. A disp.: Cordaz, Crespi, D'Aprile, Rispoli, Luperto, Riviere. All.: Cosmi.

Arbitro: Giacomelli della sezione di Trieste. Assistenti: Liberti della sezione di Pisa e Lo Cicero della sezione di Brescia. Quarto ufficiale: Fourneau della sezione di Roma 1. VAR: Di Bello della sezione di Brindisi. AVAR: De Meo della sezione di Foggia.

Note: Espulso al 24' pt Golemic per gioco falloso. Ammoniti: Marrone e Magallan per comportamento non regolamentare; Glik e Gaich per gioco falloso. Angoli: 8-4. Recupero: pt 4'; st 4'.

Secondo tempo

49' - Finisce qui. Benevento - Crotone 1-1: gol di Lapadula al 13', pari di Simy al 93'.

49' - Benevento a un passo dal gol del 2-1. Glik devia un cross, ma Festa si supera. 

48' - Il pareggio del Crotone. Gol di Simy su assist di Pedro Pereira. L'attaccante nigeriano si è avventato sull'invito del compagno di squadra battendo Montipò da distanza ravvicinata. Incredibile al "Vigorito". Benevento riacciuffato a un passo dalla fine del match dopo aver giocato per quasi tutta la partita in superiorità numerica. Increduli i calciatori in ginocchio, letteralmente, per lo shock.

45' - Quattro minuti di recupero.

43' - Ammonito Gaich.

39' - Cambio nel Crotone: Dragus per Ounas, che si è infortunato, presumibilmente in occasione del fallo subito da Glik.

39' - Cambio nel Benevento: Gaich per Roberto Insigne.

35' - Ammonito Glik per fallo su Ounas. Il polacco ha rischiato grosso con un intervento molto duro ai danni dell'avversario.

28' - Lapadula sfiora il raddoppio con un diagonale che fa la barba al palo.

26' - Il Benevento gestisce il vantaggio.

24' - Improta, Festa blocca a terra.

22' - Ancora cambi nel Crotone. Cosmi getta nella mischia Vulic e Petriccione al posto di Benali e Cigarini.

21' - Ounas continua la sua sfida nella sfida con il Benevento. Punizione da posizione defilata, direttamente in porta, Montipò è attento e respinge.

17' - Cambio Crotone. Fuori Zanellato, dentro Rojas.

14' - Magallan ferma Lapadula.

10' - Ounas è l'unico a provare a scuotere il Crotone. Non si chiude l'uno-due con Simy.

6' - Ammonito Magallan per trattenuta ai danni di Roberto Insigne.

5' - Gol di Lapadula, ma è tutto fermo: fuorigioco.

5' - Improta, colpo di testa a lato sugli sviluppi del corner.

4' - Schiattarella per Lapadula, Magallan gli sporca il tiro in angolo.

1' - Si riparte. Cambi sia nel Benevento, sia nel Crotone. Dentro Dabo per Caprari (terzo cambio obbligato per Filippo Inzaghi, problemi muscolari come per Depaoli). Inzaghi passa al 4-3-1-2. Sponda calabrese Pedro Pereira prende il posto di Marrone.

Primo tempo

49' - Fine primo tempo. Benevento al riposo in vantaggio. Gol di Lapadula al 13'. Giallorossi in superiorità numerica dal 24': espulso Golemic.

45' - Quattro minuti di recupero.

45' - Benevento a un passo dal raddoppio. Miracolo di Festa su gran botta di Lapadula, servito da Roberto Insigne.

44' - Glik non ci arriva per questione di centimetri sugli sviluppi del corner.

43' - Occasionissima per il Benevento. Lapadula smarca Schiattarella, che, solo davanti a Festa, non riesce a superarlo. Calcio d'angolo.

41' - Lapadula ci prova, Festa para senza problemi.

40' - Scintille tra Glik e Simy. Giacomelli seda gli animi.

38' - Ounas è l'unico a creare grattacapi al Benevento. Hetemaj lo mura in angolo.

36' - Fuori Depaoli, dentro Tuia. Barba a sinistra e Letizia a destra in difesa.

35' - Ounas ci prova, palla di poco alta sulla traversa.

34' - Secondo cambio obbligato per il Benevento, Depaoli sarà costretto a lasciare il campo. Noie muscolari.

33' - Problemi per Depaoli.

30' - Benevento in controllo. Il Torino e la salvezza diretta, ora dista solo due punti.

27' - Traversa del Benevento. Incrocio dei pali colpito da Roberto Insigne con una conclusione di sinistro.

26' - Caprari calcia alto il calcio di punizione dal limite dell'area di rigore conquistato da Lapadula, che ha portato all'espulsione di Golemic. Strega avanti di un gol e con un uomo in più.

24' - Crotone in dieci. Espulso Golemic per un'entrataccia su Lapadula. Giacomelli lo allontana dal campo dopo essersi consultato con gli assistenti di linea Liberti e Lo Cicero. Il serbo era rientrato proprio oggi.

20' - Ionita non ce la fa a riprendere il gioco. Dentro Improta.

17' - Scontro di gioco tra Magallan e Ionita, ha la peggio il moldavo del Benevento, che resta a terra. Interviene lo staff medico.

16' - Quanto è mancato Letizia al Benevento. Altro cross in area di rigore, Barba e Lapadula non arrivano all'appuntamento con il pallone per questione di centimetri.

15' - Marrone trattiene Lapadula: ammonito.

13' - Benevento in vantaggio. Letizia vede e serve Hetemay in area di rigore, sponda di spalla del centrocampista per l'accorrente Lapadula, che incrocia alla perfezione il destro battendo Festa.

11' - Crotone pericoloso. Ounas supera in velocità Depaoli e Glik e calcia: alto.

7' - Caprari conquista una punizione. Lapadula prova la conclusione da distanza siderale, ma centra la barriera.

5' - Baricento alto, il Benevento spinge alla ricerca del vantaggio.

1' - Parte forte il Benevento, Letizia crossa dalla sinistra, Hetemaj colpisce di testa ma non inquadra lo specchio della porta.

1' - Partiti.

0' - Squadre in campo, è tutto pronto per il calcio d'inizio di Benevento - Crotone.

Le formazioni ufficiali

Sono arrivate le formazioni ufficiali. Nel Benevento la sorpresa è Letizia, che torna a prendersi una maglia da titolare agendo a sinistra e scalzando Tuia nell'undici titolare. Roberto Insigne e Caprari agiranno alle spalle dell'unica punta Lapadula. Inzaghi torna, infatti, al 4-3-2-1 dopo il 3-5-2 opposto mercoledì scorso, in trasferta, all'Atalanta. Nel Crotone in porta c'è Festa e non Cordaz. Djidji si muoverà sulla fascia destra. Spazio a Zanellato e panchina per Rispoli. In difesa spazio a Marrone. In avanti il temibile tandem Ounas - Simy.

Pre-partita

Vincere e sperare che il Torino non faccia altrettanto martedì prossimo, all'Olimpico, nel recupero contro la Lazio, per andare a giocarsi tutto all'ultima giornata in casa dei granata: il Benevento non ha bisogno di fare calcoli, conosce bene il suo percorso obbligato, o quasi, per salvarsi. E sì perché non è ancora del tutto fuori dalla bagarre pure il Cagliari, corsaro tra le polemiche domenica scorsa al "Vigorito", dove oggi arriva il Crotone già retrocesso. Ai sardi, impegnati al "Meazza" con il Milan, basta, però, un solo punto per festeggiare l'aritmetica certezza della permanenza in categoria e, se non arrivasse oggi, così come una vittoria, potrebbe essere conquistato alla "Sardegna Arena" contro il Genoa, già salvo. Non è, in ogni caso, davvero più tempo di confidare nei passi falsi altrui perché la strega sa bene, sulla sua pelle, quanto possa rivelarsi pericoloso. All'andata finì 4-1. Serve anche un riscatto rispetto allo scivolone allo "Scida", ma, prima di tutto, contano i 3 punti: a ogni costo e in ogni modo.