Benevento, è ora di tornare a vincere

Contro il Cosenza, Caserta potrebbe rispolverare il 4-3-3. Questa volta c'è più scelta

benevento e ora di tornare a vincere
Benevento.  

Pensare che Caserta possa confermare l'undici di partenza di Cremona anche sabato contro il Cosenza sembra una mezza utopia. Innanzitutto perchè il tecnico giallorosso è alla ricerca della perfezione, dunque proverà a migliorare ulteriormente quella squadra, poi perchè riavrà a disposizione alcuni elementi cardine, che allo Zini mancavano o sono stati utilizzati part-time. Il pensiero va ad Acampora che ha scontato la squalifica, ma anche e soprattutto a Lapadula e Ionita che avranno la possibilità di recuperare la loro condizione migliore e partire dall'inizio. 

Da Cremona arriva un segnale forte per il centrocampo: il giovane Viviani sembra pronto a ritagliarsi uno spazio tutto per sé e a dare una gran mano alla squadra. Questo non vuol dire che Caserta ripresenterà pedissequamente il 4-2-3-1 di domenica, ma quasi certamente riconfermerà in mezzo al campo il giovane clivense. “Può giocare sia in un centrocampo a due che in uno a tre”, ha sottolineato il tecnico dopo la partita, riferendosi a Viviani. Ragione per cui il ruolo di terzo centrocampista lo potrebbe ritrovare Ionita, che, è vero, ha attitudini offensive, ma sa fare un po' di tutto e non disdegna neanche di fare la mezzala. Potete essere certi che il tecnico ci lavorerà nel corso della settimana, perchè affrontare la difesa a tre (o a cinque che dir si voglia..) del Cosenza spinge ad un uso abbastanza deciso degli esterni: dunque dovrebbe essere di nuovo 4-3-3, ripartendo con Lapadula centrale e due esterni che sappiano affiancarlo nella fase offensiva e allo stesso tempo essere efficaci nei ripiegamenti.

In tale senso il tecnico potrebbe utilizzare Marco Sau nella posizione che gli era congeniale due stagioni fa, ovvero da esterno di sinistra. In quel ruolo Sau fu di grande utilità, riuscendo anche ad andare a rete per ben 13 volte. In attesa del rientro di Improta, che dovrebbe essere ormai sulla buona strada, quella di Sau e di un esterno sull'altro versante che sappia sacrificarsi molto in fase di ripiegamento (magari Elia), potrebbe essere la mossa giusta (gli equilibri non vanno mai ignorati).

Il Cosenza non è tra le squadre dell'elite di questo campionato, ma ha giocatori molto interessanti e non va assolutamente sottovalutato. Il Benevento, del resto, questa volta ha un appuntamento da non fallire: dopo tre pareggi urge una vittoria.

Nella foto di Taddeo, Mattia Viviani