Under 17, vince il Trapani. Il Benevento chiude in nove

Nonostante la doppia inferiorità numerica, la Strega ha provato fino alla fine a pareggiare

under 17 vince il trapani il benevento chiude in nove
Benevento.  

Benevento - Trapani 1-2

Benevento (4-3-3): Diglio; Gentile, Moccia, Bottiglieri (37'st De Vincenzo), Todisco; Strazzullo (37'st D'Agosto), Talia (32'pt Bracale), Citarella; Caserta (27'st Prisco), Olimpio, Gennarelli (1'st Malva). A disp.: Quartarone, Vigorito, Seminara, Pellegrini. All.: Formisano 

Trapani (4-3-3): Cannizzaro; Privolizzi (26'st Pollina), Marino, Di Maggio, Frisella; Runcio, Buscemi (7'st Ingarra), Scalisi; Randazzo (39'st Tobia), Minagro (39'st Laudicina), Liga (26'st Alì). A disp.: Giordano, Sangiorgi, Spina, Pitanza. All.: Aronica 

Arbitro: Angelillo di Nola 
Assistenti: Amarante di Castellammare di Stabia e Vernacchio di Ariano Irpino 

Marcatori: 5'pt Minagro (T), 21'pt Olimpio (B), 11'st Scalisi (T)

Espulsi: 14'st Gentile (B), 25'st Citarella (B)

Sconfitta amara per l'under 17 del Benevento contro il Trapani all'Avellola. Il match si è fatto subito in salita per i giallorossi che, dopo cinque minuti, hanno visto i siciliani passare in vantaggio grazie a una marcatura di Minagro realizzata direttamente da calcio d'angolo. Il fortunoso gol ospite ha un po' spento la truppa di Formisano, dato che nei minuti successivi non è riuscita a organizzare una pronta reazione. Il Trapani ha sfiorato il bis all'8', con un colpo di testa ravvicinato di Liga sul quale Diglio ha risposto presente. Al 15' ci ha riprovato lo stesso attaccante granata, ma la sua conclusione si è spenta di poco sul fondo. 

Al primo affondo, la Strega è riuscita a pareggiare i conti al 21': cross di Gentile dalla destra sul quale è intervenuto Gennarelli, la conclusione dell'attaccante ha colpito Olimpio che, approfittando dell'ottima posizione a tu per tu con Cannizzaro, ha gonfiato la rete con freddezza e precisione per l'uno a uno. Subito dopo il Benevento ha cercato in tutti i modi di passare in vantaggio: al 24' una punizione di Strazzullo è uscita di poco fuori. Al 39' Citarella, al termine di un batti e ribatti e da pochi passi, ha mancato di pochissimo la porta. Un minuto dopo Olimpio è stato lanciato dalle retrovie, ha provato una conclusione angolata ma Cannizzaro ha risposto egregiamente deviando in angolo. 

Da segnalare al 32' l'uscita dal campo del centrocampista Talia per infortunio, sostituito da Bracale. 

La ripresa è cominciata nel peggiore dei modi per il Benevento che dopo undici minuti è andato di nuovo sotto nel punteggio: bella azione del Trapani che ha permesso a Scalisi di presentarsi tutto solo dinanzi a Diglio e realizzare il raddoppio siciliano. Il Benevento non si è perso d'animo, ma al 14' è stato costretto a proseguire la sfida con un uomo in meno a causa dell'espulsione rimediata da Gentile a causa di un battibecco con un avversario. Come se non bastasse, al 25' la Strega si è ritrovata in nove uomini per un rosso diretto (esagerato) sventolato in faccia a Citarella, per un fallo commesso all'altezza del centrocampo. In nove uomini i giallorossi si sono fatti forza, Formisano ha provato il tutto per tutto gettando nella mischia i vari D'Agosto, De Vincenzo e Prisco (quest'ultimi due 2004). Nonostante la doppia inferiorità numerica, il Benevento ha chiuso gli avversari alla ricerca del pareggio, che però non è arrivato nonostante i ripetuti attacchi. 

L'ottava giornata termina con una sconfitta per il Benevento che resta fermo a quota dodici punti in classifica. Nella prossima giornata ci sarà la difficile trasferta di Pescara, con Formisano che dovrà fare i conti con infortuni e squalifiche.