Benevento, l'under 15 chiude il campionato con un successo

I giallorossi hanno sconfitto all'Avellola i pari età del Lecce

benevento l under 15 chiude il campionato con un successo
Benevento.  

Benevento – Lecce 2-1

Benevento: Vitolo, Galletti (27'st Casola), Sena, Pavia I., Izzo (14'st Pavia L.), Robustelli, De Vincenzo (20'pt Bammacaro)(27'st Napoletano), Parisi, Odobo, Marsiglia (27'st Iuliano), Maiese (14'st Tarcinale). A disp.: Muraca, Rossi, Tartaglione. All.: Fusaro

Lecce: Venerito (20'st Illuzzi), Goffredo, Castello (27'st Romano), Manfredi (27'st Tarantino), Morelli, Elia M., Elia F. (20'st Mele), Filippi, Filoni (14'st Albano), Gallorini, Milli (14'st Notarnicola). A disp.: Liverani. All.: Mazzeo

Arbitro: Palma di Napoli

Assistenti: Luciano e Recano di Nola

Marcatori: 1'pt Marsiglia (B), 13'st Milli su rig. (L), 35'st Tarcinale (B)

L'under 15 ha chiuso il campionato in bellezza con la vittoria ottenuta questo pomeriggio all'Avellola contro il Lecce. La truppa di Fusaro è partita a razzo, andando subito in vantaggio dopo pochi secondi con Marsiglia. Nei minuti successivi i giallorossi hanno amministrato al meglio il risultato, anche se i salentini hanno sprecato poco dopo una buona occasione da gol a pochi passi dalla porta di Vitolo. Nella ripresa il grande caldo ha appannato un po' i sensi della Strega: al 12' Galletti ha atterrato in area Milli, permettendo agli ospiti di pareggiare i conti su calcio di rigore trasformato dallo stesso attaccante salentino. Al 20' il Lecce ha sfiorato il vantaggio con un gran tiro dalla distanza di Elia che ha colpito entrambi i pali, attraversando beffardamente la linea di porta. Al 26' ha risposto il Benevento con un tiro a giro di Marsiglia che è stato deviato in angolo da Venerito. Al 32' è andato vicino al gol Pavia I., ma la palla ha colpito il palo. Mentre tutto stava per lasciare presagire a un pareggio, tre minuti dopo Tarcinale ha tirato fuori dal cilindro la conclusione giusta per portare la sua squadra sul 2-1. Termina così il campionato dei giallorossi, con il rammarico che aumenta per l'esigua distanza che separa i sanniti dalla zona play off. Nonostante il mancato aggancio agli spareggi, Fusaro e il suo staff possono sorridere per l'ottima crescita mostrata da ogni singolo elemento in tutto l'arco dell'annata.