Albergaggio sociale per le famiglie di palazzo zia Ada

Le sei famiglie dovrebbero essere trasferite tra circa un mese in edifici comunali

albergaggio sociale per le famiglie di palazzo zia ada
Napoli.  

di Redazione Napoli

 Il trasferimento in alcuni edifici comunali riconoscendoli come alloggi attuando così la delibera dell’albergaggio sociale. È la soluzione in campo per venire in aiuto alle 6 famiglie del palazzo “zia Ada’’ di piazza Miraglia, di proprietà di un ordine religioso ed individuato da alcuni privati come idoneo a poter realizzare una struttura ricettiva mettendo così in strada 32 persone dalle possibilità economiche limitate. I nuclei familiari, formati in alcuni casi da ragazzini al di sotto dei 10 anni con disagio e disabili, occuparono l’edificio nel 2016 non avendo altri posti dove andare. Le 6 famiglie sarebbero trasferite tra circa un mese in strutture già individuate nell’area attorno piazza Garibaldi e zone limitrofe. Per rendere il percorso in discesa, tali edifici rientreranno nella delibera dell’albergaggio sociale (numero 1018) approvata dalla giunta comunale di Napoli nel 2014 per cercare di lenire gli effetti dell’emergenza abitativa di cui Napoli soffre.