Portici: raid vandalico nel Parco urbano gestito dalla chiesa

Distrutte le casette dell’area per lo sport attigue alla chiesa dell'Immacolata Concezione

portici raid vandalico nel parco urbano gestito dalla chiesa
Portici.  

Alcuni vandali sono entrati in azione la scorsa notte per compiere un vero e proprio raid nella sede del parco urbano 'Giovanni Paolo II' attiguo alla chiesa dell'Immacolata Concezione in via San Cristoforo a Portici. Questa mattina, ad orario di apertura, il personale della chiesa che gestisce il parco ha trovato la sede al piano terra, adibita ad attività sportive, danneggiata e materiale a soqquadro: casette in legno devastate in più punti, porte e finestre scardinate, scatoloni imbrattati con vernice spray, attrezzi sportivi sparsi a terra e panchine in ferro rovesciate. La sede è aperta al pubblico tutti i giorni e ospita feste ed eventi. Da primi riscontri, sembra che chi ha agito non abbia prelevato nulla ma abbia arrecato danni per motivi che sono in corso di accertamento. Sul posto sono presenti agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato e la Scientifica. Un aiuto alle indagini potrebbe essere fornito da telecamere di videosorveglianza presenti in zona. 

Dalla sua pagina Facebook, la Chiesa Immacolata Concezione, lancia l’allarme scrivendo “Questa notte le casette in legno situate nel parco urbano "Giovanni Paolo II" sono state oggetto di atti vandalici. Le casette sono state letteralmente distrutte. È la seconda volta, in pochi mesi, che questi locali subiscono atti vandalici. Siamo indignati. Si tratta di un gesto gratuito nei confronti di chi ogni giorno si impegna per il bene della Comunità. Non ne capiamo il senso e preghiamo per gli autori di questo gesto perchè possano ravvedersi e pentirsi. La polizia è stata allertata dell'accaduto in seguito alla denuncia in conformità alle leggi dello Stato che un buon cristiano rispetta”.

Sull’accaduto è intervenuto anche il parroco della chiesa don Gianluca Coppola che ha invitato tutti ad usare “le forze per costruire, non per distruggere! Dio ha dotato ciascuno di noi di tanti doni: utilizziamoli per amare!”