Colpisce ex e figlia minore con calcio pistola a salve

50enne arrestato dai carabinieri a Napoli

colpisce ex e figlia minore con calcio pistola a salve

Tragedia sfiorata

Napoli.  

I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 50enne di Ponticelli già noto alle forze dell'ordine.

L’ex convivente ha contattato il 112 e chiesto l’intervento di una pattuglia. Poco prima il 50enne aveva colpito per futili motivi la donna e la figlia minore con il calcio di una pistola scacciacani. Verso di loro avrebbe esploso anche alcuni colpi per intimorirle e si sarebbe poi allontanato.

Tornato pochi minuti dopo nell’abitazione l’uomo è stato bloccato e arrestato dai carabinieri. Addosso un coltello a serramanico con lama di 8 centimetri, una pistola a salve completa di colpi e priva del tappo rosso. Il 50enne è ora in carcere. Le due vittime sono state visitate al pronto soccorso dell’ospedale del mare e dimesse con prognosi di 10 giorni. Secondo quanto accertato, eventi di questo tipo erano frequenti ed erano stato già denunciati.