Non si fermano all’alt ma i carabinieri trovano la moto e denunciano due persone

Rocambolesco inseguimento a Qualiano in provincia di Napoli

non si fermano all alt ma i carabinieri trovano la moto e denunciano due persone

Un servizio di controllo del territorio dal risultato importante ma con un peso dal punto di vista della prevenzione che fortunatamente non si può misurare...

Napoli.  

È quasi l’alba e una gazzella della tenenza di Quarto Flegreo si trova in via Castel belvedere (la rotonda Maradona per intenderci).

Da lontano una moto di grossa cilindrata con a bordo 2 persone. I Carabinieri gli intimano l’alt ma la moto - con targa polacca - non si ferma e fugge in direzione Marano di Napoli.

I militari - intanto “monitorati” dalla centrale operativa - non demordono e durante le fasi concitate dell’inseguimento il passeggero scende tentando di fuggire. Per il centauro ci sarà tempo e i carabinieri decidono di bloccare l’uomo appena sceso dal mezzo.

Ha 21 anni, è di Qualiano ed è già noto alle forze dell’ordine. Perquisito, viene trovato in possesso di una pistola senza il tappo rosso.

I carabinieri però non perdono tempo perché c’è da trovare il centauro e quella moto. I lettori targhe presenti e le telecamere sono viste in diretta dai collegi del 112 e il “tracciato” porta a Qualiano.

Le indagini permettono di trovare la moto nelle pertinenze dell’abitazione di un 50enne già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri perquisiscono l’abitazione dell’uomo e lì vengono rinvenuti e sequestrati un fucile a canne mozzate sovrapposte senza matricola e 10 cartucce calibro 12. Alla fine viene arrestato mentre le indagini proseguono per individuare con esattezza l’effettivo utilizzatore della moto.