Gennaro Vitiello, una vita per il teatro

Due giorni di eventi a Torre del Greco per ricordare la figura del regista teatrale

gennaro vitiello una vita per il teatro
Torre del Greco.  

Due giorni di eventi a Torre del Greco per ricordare la figura di Gennaro Vitiello, regista e scenografo teatrale, scomparso improvvisamente nel 1985 al culmine della sua carriera. L’iniziativa, organizzata dall’Associazione “Scena Sperimentale Gennaro Vitiello” in collaborazione con il Comune di Torre del Greco e la Pro Loco cittadina e il contributo della Banca di Credito Popolare, si terrà domenica 10 e lunedì 11 dicembre al Museo SS. Annunziata.

Il primo giorno è dedicato alla presentazione del libro “Palestre di vita” scritto da Ernesto Jannini, attore teatrale che con Gennaro Vitiello ha condiviso un pezzo del suo percorso artistico. Saranno presenti, oltre all’autore dell’opera, l’attore Enzo Salomone e i professori Stefano De Matteis e Rino Mele. Ad introdurre i lavori Cordelia Vitiello, figlia di Gennaro Vitiello e presidente dell’associazione “Scena Sperimentale”.

«Ricordare mio padre significa fare una riflessione sulla cultura e sull’evoluzione del teatro non solo nella nostra città, ma nell’intero capoluogo napoletano – dichiara Cordelia Vitiello - Il Teatro Esse, fondato nel 1964 in un deposito di legno, è stato non solo trampolino di lancio di grandi artisti ma anche un luogo dove si elaborava cultura in un momento storico in cui a Napoli c’era un forte fermento artistico, quel fermento che oggi purtroppo si è un po’ perso. Mio padre è stato anche un precursore – continua la figlia Cordelia – del decentramento dei teatri nelle periferie delle città. L’esperienza della Libera Scena Ensemble, nata in un garage a Torre del Greco dopo la stagione del Teatro Esse, è forse la prima esperienza di un teatro in periferia».

La seconda giornata del programma prevede una mostra, visitabile dalle 10:00 alle 20:00, in cui saranno non solo proiettati diversi video, ma anche esposte fotografie di scena, manifesti, bozzetti, opere e oggetti di scena utilizzati nel corso del percorso artistico di Gennaro Vitiello. A concludere la manifestazione una tavola rotonda in cui interverranno, dal vivo e in video, anche alcuni degli artisti che grazie agli esordi al Teatro Esse, hanno poi calcato palcoscenici nazionali come Peppe Barra, Roberto De Simone, Emilio Massa, Nathalie Guetta, Ciro Discolo, Michelangelo Ragni, Leopoldo Mastelloni.