Aree di sosta a pagamento, c'è la gara d'appalto

Concessione del servizio di gestione integrato a Boscoreale

aree di sosta a pagamento c e la gara d appalto

Pubblicata la gara d’appalto per la concessione del servizio di gestione integrato delle aree di sosta a pagamento

Boscoreale.  

 

La Stazione Unica Appaltante nei giorni scorsi ha pubblicato il bando di gara d’appalto a evidenza pubblica per la concessione, per cinque anni, del servizio di gestione integrato delle aree di sosta a pagamento.

Il progetto prevede la realizzazione di 385 stalli così distribuiti: piazza Vargas lato dx 25 stalli, lato sx 24 stalli e area stazione Circumvesuviana 115 stalli, via Giovanni della Rocca – area PT 15 stalli, lato sx 20 stalli, lato dx 20 stalli, località San Francesco 10 stalli, via Diaz 40 stalli, via Gramsci 16 stalli, via Matteotti 8 stalli, piazza Pace 14 stalli, via Ste Cirillo – fronte Comune 5 stalli, via Papa Giovanni XXIII 50 stalli, via Sanfelice 13 stalli, largo Piccolomini D’Aragona 10 stalli. Per i portatori di handicap ne saranno riservati 16.

L’orario di sosta prepagata è previsto dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00; in tutti gli altri orari, la sosta sarà libera. La tariffa sarà di euro 0,60 per ogni ora, con frazione minima di euro 0,50.

I dipendenti delle strutture pubbliche che espletano servizio sul territorio comunale, potranno sottoscrivere un abbonamento mensile di euro 20,00.

 “Finalmente il procedimento di gara è stato avviato – ha commentato Francesco D’Aquino, assessore ai parcheggi -, il mio auspicio è che la gara venga sollecitamente aggiudicata. Il provvedimento si è reso necessario in considerazione del fatto che, il servizio di gestione delle aree di sosta dei veicoli a pagamento nel territorio comunale non può essere gestito in maniera continuativa dal personale del comune. La regolamentazione della sosta, in particolar modo nel centro storico, contribuirà anche a migliorare le attività commerciali”.

“Uno dei nostri obiettivi - aggiunge il sindaco Antonio Diplomatico - è quello di razionalizzare la sosta nel centro abitato per venire incontro alle esigenze dei commercianti che da anni lamentano l’impossibilità di accesso agli esercizi per la mancanza di stalli di sosta”.