"Il dopo 4 marzo a Napoli e in Campania"

La riflessione di Rosario Lopa e AlfredoCatapano

il dopo 4 marzo a napoli e in campania

Lopa e Catapano: Il risultato in Campania del centrodestra e in particolare di Salvini Premier è innanzitutto il successo di una classe politica rigenerata, nuova, di destra, onesta, coerente e capace...

Napoli.  

Sulla tornata elettorale e il voto in Campania, a Napoli e provincia in particolare, sono intervenuti i dirigenti nazionali del Movimento Nazionale per la Sovranità-Salvini Premier, Rosario Lopa e Alfredo Catapano.

Il risultato in Campania del centrodestra e in particolare di Salvini Premier è innanzitutto il successo di una classe politica rigenerata, nuova, di destra, onesta, coerente e capace. Un consenso straordinario, che ci carica di orgoglio, gioia e responsabilità. I napoletani hanno premiato il futuro, e le capacità di governo del centrodestra.

A dimostrazione che la Politica riparte dal territorio e dalle idee. Gli elettori del mezzogiorno hanno bocciato Ronzi e Gentiloni per le mancate risorse al Sud. IL voto del 4 marzo nei fatti è un indiscutibile avviso di sfratto al demagogo di Palazzo Santa Lucia e all’effimero di Palazzo San Giacomo.

Il Movimento Nazionale per la Sovranità della Campania aderendo alle liste elettorali della Lega-Salvini Premier, con grandi sforzi e innegabili difficoltà, ha innescato un processo di cambiamento innanzitutto culturale,frutto di un percorso politico-culturale della comunità del movimento di Alemanno che ha saputo costruire un'ampia alleanza valoriale e sovranista, attorno alla figura di Salvini Premier, per la rigenerazione urbana e sociale di Napoli e di tutta la regione. Adesso dobbiamo tutti restituire attendibilità e autorevolezza alla politica, unico antidoto all’inconcludente antipolitica urlata dai 5 click.