Il saluto di De Magistris: "Grazie al popolo: la mia forza e il mio partito"

L'ultimo video messaggio dalla scrivania del suo ufficio a Palazzo San Giacomo

Pausa dalla politica almeno fino a Natale, dopo quasi 30 anni in prima linea.

Napoli.  

Gli occhi gonfi di chi non ha dormito, e forse ha pianto anche un po'. Il volto stanco su cui si leggono tutti e dieci questi anni da sindaco di Napoli. Sembra lontanissimo, addirittura un altro uomo il sindaco con la bandana che correva verso Palazzo san Giacomo.

In un video ecco l'ultimo saluto di Luigi De Magistris dalla scrivania di quello che è stato il suo ufficio per dieci anni  che da domani sarà il quartier generale del nuovo sindaco eletto con il 63% delle preferenze, Gaetano Manfredi. 

“Grande onore, grande fatica. Grazie ai napoletani. Non dimenticherò nulla – dice l'ex magistrato evocando a grandi linee i momenti salienti della sua esperienza amministrativa - Ma soprattutto non dimenticherò il popolo che è stato la mia forza e il mio partito, il che non significa populismo”.

De Magistris coglie l'occasione per commentare anche il risultato delle elezioni regionali in calabria che lo hanno visto correre, e perdere. L'ex sindaco di Napoli si piazza solo terzo, con una percentuale di voti che oscilla intorno al 15 per cento, e non riesce ad entrare in consiglio regionale.
“Consentitemi di ringraziare qui i 130mila calabresi che mi hanno votato, nella regione più difficile, dove blocchi di potere e voto di scambio sono molto forti. La Calabria non è pronta per passare dal ricatto al riscatto. Per me è' venuto il momento di riflettere” conclude Dema. Per lui adesso una pausa dalla politica almeno fino a Natale, dopo quasi 30 anni in prima linea.

“Mi auguro che questo patrimonio di esperienza politica non venga disperso, farò di tutto per dare il mio sostegno” conclude.