Napoli, dopo Hamsik altre 4 cessioni: sarà rifondazione

Il club partenopeo punta a battere cassa per poi rivoluzionare la rosa abbassando l'età media

napoli dopo hamsik altre 4 cessioni sara rifondazione
Napoli.  

Venerdì dovrebbe tenersi la conferenza stampa di addio di Marek Hamisk prima della partenza alla volta della Cina dove ad attenderlo c'è il Dalian. I 18 milioni più 2 di bonus che il Napoli incasserà per la sua cessione rappresenteranno al corposa base per una rivoluzione che porterà il club del presidente De Laurentiis a incassare circa 200 milioni di euro, che verranno reinvestiti per dare inizio a un nuovo corso. Oltre ad Hamsik, altri 20 milioni saranno garantiti dal trasferimento a titolo definitivo di Roberto Inglese, ora in prestito al Parma, tra le fila dell'Atalanta. Anche Mertens potrebbe salutare gli azzurri per seguire le orme di Hamsik, con ulteriori 25 milioni guadagnati dalla società partenopea, che potrebbero essere rimpinguati dalla cessione di Hysaj al Chelsea di Sarri per ben 35 milioni. E poi, come dimenticare Allan, che a luglio dovrebbe realizzare il suo desiderio di indossare la maglia del PSG, previo il pagamento di 100 milioni di euro per il suo cartellino ed altri 30 garantiti dalla sponsorizzazione della Qatar Airways. Un tesoretto che il direttore sportivo Giuntoli avrebbe le idee chiare su come reimmettere sul mercato: per abbassare l'età media della rosa e provare a innalzare il talento del nuovo gruppo da mettere a disposizione di Carlo Ancelotti. Sulla lista della spesa i primi nomi sono quelli dell'attaccante Lozano del PSV e del centrocampista Almendra del Boca Juniors, per i quali c’è da tempo l’accordo con gli agenti Raiola e Ruoco. Nel mirino, non di meno, sempre per la mediana, c'è Fornals del Villarreal ed un centravanti in grado di spostare gli equilibri: Immobile. Scontato dirlo, il ritorno a casa del bomber della Lazio, che potrebbe essere favorito dalla mancata qualificazione in Champions League dei biancocelesti, rappresenterebbe un colpo da novanta. Chi viene e chi va: il Napoli si prepara a cambiare radicalmente volto.