È l'ora di Salisburgo - Napoli, vietato abbassare la guardia

Alle 18,55 il ritorno degli ottavi di finale Europa League: 3-0 all'andata, ma oggi difesa inedita

e l ora di salisburgo napoli vietato abbassare la guardia
Napoli.  

“Niente calcoli”. Così come una settimana fa, al termine della gara di andata in cui il Napoli, al “San Paolo”, si è imposto con il finale di 3-0 sul Salisburgo, Carlo Ancelotti ha ribadito il concetto alla vigilia del match di ritorno, in programma alle 18:55 alla “Red Bull Arena”. Fuori dalla lotta scudetto e dalla Coppa Italia, gli azzurri non possono permettersi di essere ribaltati in quella che sarebbe una maniera semplicemente clamorosa. E allora, concentrazione massima, anche se a creare un pizzico di apprensione, sempre ieri, suo malgrado, ci ha pensato, Fabián Ruiz, rimasto vittima di una botta alla gamba sinistra durante la partitina negli spazi stretti e costretto a lasciare il campo in anticipo. Il centrocampista spagnolo dovrebbe essere comunque regolarmente nell'undici iniziale, al fianco di Allan nella mediana completata sugli esterni, rispettivamente a destra e a sinistra, da Callejon e Zielinski. Il tandem d'attacco del rodato 4-4-2 del tecnico di Reggiolo sarà composto da Insigne e Milik mentre in difesa, davanti a Meret, agirà una linea inedita, strutturata da Hysaj, Chiriches, Luperto e Mario Rui, data l'assenza in simultanea, per squalifica, della coppia centrale titolare, composta, anche per l'indisponibilità dell'infortunato Albiol, da Koulibaly e Maksimovic. Il bomber Dabbur e Gulbrandsen, stasera titolare, i pericoli numero uno. Concentrazione è la parola chiave evidenziata anche dal già citato Hysaj nel corso della conferenza stampa di presentazione della sfida “Ripartiamo da un ottimo risultato, non dobbiamo avere paura e stare calmi perché è un campo difficile, fare il nostro calcio senza commettere stupidaggini.” ha sottolineato il terzino albanese.