Napoli, ritorno di fiamma per Zapata

Domani l'ex, oggetto del desiderio, pericolo numero uno nella sfida al "San Paolo" contro la Dea

napoli ritorno di fiamma per zapata
Napoli.  

Cinquantaquattro presenze, 15 gol e 5 assist tra campionato, Coppa Italia, Champions ed Europa League, in maglia azzurra, tra il 2013 e il 2015 con due trofei in bacheca: la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana. La bellezza di 25 reti e 6 assist, tra campionato, Coppa Italia e turni di qualificazionein Europa League nella sua prima e, a ora, unica esperienza con la maglia dell'Atalanta. Da scommessa a certezza: Duván Zapata sta portando a termine una stagione da incorniciare, nella quale ha fatto brillare come non mai il suo talento, trovando una spaventosa continuità realizzativa e dimostrando di essere prezioso dal punto di vista tattico e con la sua forza fisica, che gli permette di far salire la squadra; di far reparto da solo. Inevitabile che sul colombiano si siano posati gli occhi degli osservatori di un folto nugolo di club.

Tra questi, stando a indiscrezioni, ci sarebbe proprio il Napoli, che avrebbe fatto seguire il centravanti in tutte le partite degli orobici e starebbe pensando a tornare sui propri passi valutando un clamoroso riacquisto dell'attaccante, classe '91, di proprietà della Sampdoria, ma che l'Atalanta riscatterà certamente pagando i 12 milioni di euro fissati per diventare proprietaria del suo cartellino dopo il prestito biennale con cui è sbarcato, la scorsa estate alla corte di Gasperini.

E allora, si vedrà, soprattutto qualora dovesse partire Insigne, anche se le caratteristiche di Zapata sono, ovviamente, molto più simili a quelle di Milik. Intanto, domani, alle 19, gli azzurri, freschi di eliminazione dall'Europa League, si ritroveranno di fronte l'ex, di nuovo oggetto del desiderio. Limitarlo sarà una delle chiavi per cercare di vincere approfittando degli 1-1 tra Inter e Roma e Parma e Milan per consolidare il secondo posto in classifica.