Universiade Napoli 2019: apertura al San Paolo, che show

I simboli di Napoli e della Campania. Fischi e applausi nella serata del San Paolo

universiade napoli 2019 apertura al san paolo che show
Napoli.  

Alle 21, allo stadio San Paolo, ha preso il via la cerimonia di apertura della XXX Universiade Estiva. Via ufficiale all'Olimpiade Universitaria di Napoli 2019. Più di ottomila atleti da centodiciotto paesi. Spettacolo di luci, orchestrata da Marco Balich, chairman e protagonista nella candidatura e nell'assegnazione delle Olimpiadi Invernali di Milano e Cortina 2026, e già produttore esecutivo di cerimonie ai Giochi Olimpici.

All'impianto sportivo di Fuorigrotta, rivisto proprio in chiave Universiadi (un intervento concreto alla struttura mancava dai Campionati del Mondo di Calcio del 1990), presenti il Capo dello Stato, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Al suo fianco, l'Arcivescovo di Napoli, il Cardinale Crescenzio Sepe. Al San Paolo, anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il presidente della Camera, Roberto Fico, il vice-premier, Luigi Di Maio, il presidente del Coni, Giovanni Malagò e il numero uno della FISU (Federazione Internazionale Sport Universitari) Oleg Matytsin.

Sfilata degli atleti con le delegazioni. Ordine alfabetico e chiusura classica con gli atleti del paese ospitante, l'Italia. Poco prima della sfilata, c'è stato il messaggio di benvenuto del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: fischi in avvio, poi cancellati dagli applausi al primo cittadino partenopeo. Fischi dagli spalti all'ingresso delle delegazioni di Francia e Germania. Alle 22.44, l'ingresso dell'Italia con la portabandiera, la nuotatrice Ilaria Cusinato. "Gloria" di Umberto Tozzi e "Anema E Core" di Pino Daniele sulla parata tricolore, ma sul finale nasce spontaneo, dagli spalti, "'O Surdato 'Nnammurato". Alle 22.56, la campionessa paralimpica, Bebe Vio, consegna la bandiera italiana e scatta l'Inno di Mameli, Fratelli d'Italia o Canto degli Italiani, cantato dagli spettatori dello stadio San Paolo.

Musica protagonista con i cantanti della regione Campania, il rapper napoletano, Livio Cori, e la giovane montorese, Carmen Pierri, ma non solo. Cover di Malika Ayane che si esibisce sulle note di "L'Italiano" di Toto Cutugno. Andrea Bocelli domina la scena al San Paolo con la canzone napoletana.