Napoli, riaprono San Paolo e Felice Scandone

Sulla pista di Fuorigrotta e in piscina si alleneranno gli atleti d'interesse nazionale

napoli riaprono san paolo e felice scandone
Napoli.  

Con una settimana d’anticipo rispetto all’iniziale tabella di marcia, la Felice Scandone e lo stadio San Paolo saranno i primi impianti napoletani dove riprenderà l’attività sportiva. La data della tanto attesa via liberà dovrebbe essere quella di mercoledì 27 maggio. L'ha anticipato a Repubblica.it l’Assessore con delega allo sport del Comune di Napoli Ciro Borriello.

Le attività saranno aperte agli sportivi d’interesse Nazionale segnalati dalle rispettive federazioni. Sedici i nuotatori a scendere in acqua alla Felice Scandone, mentre al San Paolo si allenerà un gruppo di atleti che gareggia nelle varie specialità dell’atletica leggera.

Gli sportivi troveranno gli impianti perfettamente funzionanti, perché come ha spiegato l’assessore Borriello, in questi mesi di chiusura è sempre stata fatta la manutenzione ordinaria. Nel caso dello Stadio San Paolo, che presto potrebbe essere utilizzato anche dal Napoli alla ripresa del campionato di serie A, non ci sarà nessun rischio di accavallamento con gli allenamenti dell’atletica leggera. Quando il rettangolo verde sarà utilizzato dalla squadra del presidente Aurelio De Laurentiis, all’atletica leggera verrà riservata la possibilità di allenarsi sulla pista del Virgiliano.

La ripresa avverrà nella massima sicurezza con i Comitati Regionali che nomineranno dei responsabili per misurare la temperatura prima dell’ingresso agli impianti e per assicurare il giusto distanziamento sociale che è alla base del protocollo emanato dal Governo e poi modificato per ogni disciplina dalle varie Federazioni.